Rebecchi Nordmeccanica, altra impresa: lo scudetto è a un passo

07 Maggio 2013

Il copione si ripete e la Rebecchi Nordmeccanica è a un solo passo allo scudetto del volley femminile. Sotto di due set come in gara 1, Turlea e compagne hanno iniziato a macinare gioco e difese spettacolari, rimontando Conegliano e aggiudicandosi la seconda partita delle finali per 3-2. Le piacentine possono cucirsi il tricolore sulle maglie già giovedì sera nella sfida del Palabanca. “La serie non è finita – ha commentato alla fine Lucia Bosetti, migliore in campo – loro sono un’ottima squadra, giovedì speriamo di non partire più con due set di svantaggio e di regalare un sogno a questo pubblico”.

TIE-BREAK STORICO, TRIONFANO LE PIACENTINE – Il tie-break vede Conegliano partire alla grande, ma le venete si spengono e la Rebecchi Nordmeccanica ne approfitta, grazie a una super Meijners: 7-7. Le piacentine sono incontenibili, il palazzetto ribolle di tifo e spinge le ragazze di Caprara all’allungo decisivo. Il muro di Guiggi scaccia il disperato assalto ospite, una strepitosa Bosetti abbatte Conegliano e regala l’impresa: muro di Meijners e 17-15. Rebecchi Nordmeccanica sul 2-0 nella serie, a un solo passo dallo scudetto.

SUPER REBECCHI NORDMECCANICA, SI VA AL TIE-BREAK – Il quarto set parte all’insegna dell’equilibrio, le padrone di casa salgono sull’8-5, Conegliano reagisce e pareggia. L’equilibrio è massimo: 10-10 e 12-12. A questo punto la Rebecchi Nordmeccanica cambia ritmo e prende il largo: 17-13. Le venete provano a rientrare e giungono al pareggio sul 18-18, ma le piacentine hanno la forza per l’ultimo strappo: 25-21 e tie break per decidere questa appassionante gara 2 delle finali scudetto.

REAZIONE REBECCHI NORDMECCANICA, TERZO SET DOMINATO – Le ragazze della Rebecchi Nordmeccanica reagiscono da campionesse e dominano il terzo parziale: 10-6, poi 13-9 e 19-12. Le piacentine sono inarrestabili e grazie anche ad alcune difese spettacolari infiammano il Palabanca: set chiuso sul 25-16, per le venete l’incubo di una nuova rimonta.

ANCHE IL SECONDO SET PARLA VENETO – Nel secondo set la Rebecchi Nordmeccanica sembra ancora sotto choc per il parziale appena perso e Conegliano prova la fuga. Le piacentine non ci stanno e tentano la rimonta, ma si smarriscono strada facendo e le ospiti sembrano inarrestabili. Set chiuso dalle venete: 25-16 e 2-0 Conegliano, come in gara 1.

PRIMO SET A CONEGLIANO – Partono forte le ragazze piacentine, ma Conegliano recupera e prende il largo fino a 20-15. La reazione della Rebecchi Nordmeccanica c’è, ma non basta: primo set alle ospiti che vincono 25-22.

REBECCHI NORDMECCANICA A CACCIA DELLO SCUDETTO – Una corsa scudetto dal ritmo infernale: a distanza di due giorni dall’altalena di emozioni di gara 1, per Rebecchi Nordmeccanica e Imoco Conegliano è già tempo di rivincita. Il successo di domenica scorsa pone le piacentine nella posizione invidiabile di poter chiudere ogni discorso in un Palabanca che si preannuncia tutto esaurito. Già, perchè in caso di vittoria questa sera (20.30), il primo match ball per la conquista del titolo sarà giovedì, ancora una volta a Piacenza. Calendario assai discutibile ma, nel frattempo, meglio godersi un secondo atto che, dopo quanto visto a Conegliano, vede Turlea e compagne ancor più favorite sulle avversarie. Soprattutto dal punto di vista emotivo: la fantastica rimonta messa a segno dalle ragazze di Caprara, ha rappresentato un’autentica mazzata sul morale della squadra di coach Gaspari.
Non ci saranno novità rispetto a domenica scorsa negli starting-six di questa sera.
Ferretti sarà il direttore d’orchestra con Turlea opposto, Guiggi e Leggeri le centrali, Bosetti e Meijners in banda, Sansonna libero.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà