Il generale Primicerj: “Chi è alpino lo sarà per sempre”

10 Maggio 2013

All’inaugurazione della Cittadella degli alpini all’arena Daturi, il comandante delle Truppe Alpine gen. Alberto Primicerj ha ringraziato Piacenza per l’accoglienza riservata alle penne nere ed ha riservato un caloroso saluto all’Ana per l’entusiasmo che riesce a suscitare nelle città in cui porta gli alpini. Il generale ha precisato che non esiste nel gergo delle penne nere il termine ex alpino, “Chi è stato alpino lo sarà per sempre”. Al termine del discorso in generale ha concluso con “Viva Piacenza, viva gli alpini!”.

Corrado Perona, presidente nazionale dell’Ana alla sua ultima adunata al vertice dell’associazione, ha sottolineato la curiosità suscitata negli anni dalla Cittadella degli alpini. “Sono stato in Afghanistan con alcuni membri del consiglio nazionale, ci tenevo a ricordare quei ragazzi che non sono più tornati per cercare di donare la libertà di pensiero e di vita, soprattutto il mondo femminile costretto a sopportare angherie indicibili. Qualcosa di positivo è stato fatto. Poi ho conosciuto il colonnello Costigliolo che mi ha portato in una scuola di Herat dove abbiamo inaugurato un’aula con i proventi delle visite alla cittadella. La gente ha donato fondi anche per quell’aula. Una positività che è il rapporto della generosità degli alpini”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà