Festa per il Giro d’Italia. San Nicolò “abbraccia” Ermeti: “Commosso”

17 Maggio 2013

La tappa si è conclusa nel pomeriggio intorno alle 17.00 con la vittoria di Mark Cavendish in 6.09.45 mentre Giairo Ermeti ha percorso la distanza in 6.26.27 in 181esima posizione.“Sono commosso, è la prima volta che ricevo così tanto calore, non so se mi ricapiterà. Mi hanno applaudito tanto non solo a San Nicolò, ma anche a Piacenza. E’ stato un tifo quasi calcistico”. Giairo Ermeti commenta così l’accoglienza piacentina al suo passaggio alla 13esima tappa del Giro di Italia: “E’ una bella esperienza, anche se io non sto correndo per la classifica, ma più che altro per dare un contributo alla squadra”. Oggi Giairo non ha potuto fermarsi ad abbracciare gli amici perché all’altezza di San Nicolò era nel gruppo in fuga, anche se poi la sua gara non si è conclusa in maniera significativa: “Mi sarei fermato volentieri, ne approfitto per ringraziarli per il loro supporto”.

SAN NICOLO’ ABBRACCIA GIAIRO ERMETI – Giairo Ermeti in fuga a San Nicolò. L’atleta piacentino della Androni Giocattoli non è riuscito a fermarsi tra i suoi concittadini che avevano preparato un momento di festa per omaggiarlo. La carovana rosa nel giro di pochi secondi ha attraversato il paese natale di Ermeti dirigendosi verso Castelsangiovanni. Per il campione piacentino tanto calore e tanti applausi al suo passaggio.

IL PASSAGGIO DEGLI ATLETI – Sono entrati nel Piacentino pochi minuti dopo le 11 i ciclisti impegnati nella corsa rosa. A Cortemaggiore la carovana del Giro d’Italia partita da Busseto ha trovato, oltre al sole con il maltempo che ha concesso una tregua, la calorosa accoglienza del pubblico più giovane. Per applaudire i ciclisti sono infatti usciti dalle scuole gli studenti accompagnati dai docenti. Tra gli spettatori anche il pallavolista del Copra Elior Luca Tencati. Il giro è ora diretto verso Piacenza.  I piacentini intanto attendono il Giro lungo le vie interessate dal transito degli atleti. In questo momento in città è passato il gruppo di testa, c’è anche Giairo Ermeti che probabilmente non riuscirà a fermarsi nella sua San Nicolò.

SAN NICOLO’ ASPETTA ERMETI – San Nicolò orgoglioso dei suoi sportivi. Cresce l’attesa per l’arrivo del ciclista Giairo Ermeti. Numerosi i suoi concittadini che lo aspettano. “Dopo aver primeggiato con i fratelli Inzaghi, ora diventiamo famosi con i ciclisti” rivelano soddisfatti ai microfoni di Telelibertà. Torta e vino saluteranno l’arrivo del ciclista piacentino che passerà per la 13esima tappa del Giro di Italia. Una casa tutta addobbata di rosa sulla via Emilia è quanto ha preparato il fan club dell’atleta. La loro speranza è che Giairo riesca a fermarsi qualche istante per un saluto. Ad attenderlo ci saranno anche le istituzioni locali, tra cui il sindaco Raffaele Veneziani. La mamma di Giairo, Maria Beatrice, è tra i tanti piacentini di San Nicolò che attendono il passaggio del loro portacolori al Giro: “Ho la pelle d’oca” svela la signora ai microfoni di Telelibertà, raccontando anche l’ultima telefonata al figlio ieri sera: “Mi ha parlato della pioggia, purtroppo il maltempo li sta seguendo, torna sempre inzuppato”.

NOTIZIA DI GIOVEDI’ 16 MAGGIO
Il Giro d’Italia passa nella nostra provincia. La tredicesima tappa, che si sviluppa sui 254 chilometri che dividono Busseto da Cherasco, in provincia di Cuneo, tocca oggi, venerdì 17 maggio, alcuni comuni della nostra provincia: Besenzone, Cortemaggiore, Piacenza, San Nicolò, Rottofreno, Sarmato e Castelsangiovanni.

Il passaggio a Besenzone avverrà verso le 11 circa, a Cortemaggiore alle 11.15, a Chiavenna Landi verso le 11.20. Il passaggio per Barriera Roma, viale Patrioti, Piazzale Libertà, via IV Novembre, via XXIV Maggio, Barriera Torino e via Emilia Pavese avverrà tra le 11,45 e le 11,50). La corsa rosa, poi, proseguirà verso Ovest toccando San Nicolò (tra le 11.54 e le 11.57), Rottofreno (tra le 12 e le 12.04), Sarmato (tra le 12.08 e le 12.12) e infine Castelsangiovanni (tra le 12.14 e le 12.22), prima di varcare il confine con la provincia di Pavia e proseguire la tappa che si concluderà nel Cuneese.

MODIFICHE ALLA VIABILITA’ IN CITTA’ – Per quanto riguarda il tragitto urbano, a partire dalle 10, sino al termine del passaggio dei corridori, via Caorsana, via Cremona, via Emilia Parmense nel breve tratto fino a via Colombo, via Colombo, piazzale Roma, viale Patrioti, piazzale Libertà, via IV Novembre, Barriera Genova, via XXIV Maggio, Barriera Torino e via Emilia Pavese, fino al ponte sul Trebbia, saranno chiuse al traffico. Dalle ore 6, divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati della carreggiata, nelle stesse vie.

MODIFICHE ALLA VIABILITA’ IN PROVINCIA – Anche le strade provinciali attraversate dai ciclisti subiranno alcune limitazioni di sospensione della circolazione. In particolare rimarranno chiuse dalle 9.30 alle 12 circa le strade provinciali di Besenzone, Cortemaggiore e la Padana Inferiore fino a Le Mose (svincolo A1 Piacenza Sud) . Poi di nuovo la Padana Inferiore nel tratto da San Nicolò a Castelsangiovanni dalle 10 alle 12.30 circa.

LINEE DI TRASPORTO PUBBLICO – Durante la manifestazione saranno attivate anche deviazioni di percorso per diverse linee urbane ed extraurbane della Val d’Arda, Val Trebbia, Val Nure, Val Tidone, Val Luretta e Val d’Ongina. Per quanto riguarda il servizio urbano di Piacenza le linee non saranno deviate su percorsi prestabiliti, ma subiranno momentanee interruzioni in prossimità e durante il transito del gruppo dei corridori; inoltre nelle principali fermate delle linee interessate dalle deviazioni sono stati apposti specifici cartelli informativi. Le deviazioni saranno operative fino al termine del passaggio dei ciclisti.

Giro d’Italia, intervista telefonica a Giairo Ermeti

Giro d’Italia, Giairo Ermeti in fuga a San Nicolò

Giro d’Italia, San Nicolò attende Giairo Ermeti

Il Giro d’Italia passa a Piacenza

Il Giro d’Italia a Piacenza, storia dei passaggi in città

Il Giro d’Italia passa a Piacenza

© Copyright 2021 Editoriale Libertà