Ultimo saluto a Squeri. “Imprenditore indimenticabile da imitare”

04 Giugno 2013

Carlo Squeri

“Carlo è vivo dentro di noi, nei nostri pensieri e nel nostro cuore”. Così Don Bruno Perazzoli ha ricordato l’imprenditore piacentino Carlo Squeri, presidente della Steriltom, scomparso all’età di 91 anni. I funerali sono stati celebrati stamattina alle 10 nella chiesa San Paolo di via Scalabrini. All’ultimo saluto hanno partecipato le istituzioni piacentine e numerosi imprenditori del territorio. Squeri era stimato da tutti per le idee imprenditoriali innovative ma anche per la sua umanità. Fondatore dell’azienda storica di Casaliggio, nata nel 1934 e diventata prima produttrice della passata di pomodoro in Italia, aveva uno spirito imprenditoriale moderno e lungimirante ed era considerato uno dei pionieri dell’imprenditoria piacentina, tra i fondatori della Confindustria provinciale. Il presidente della Camera di Commercio di Piacenza Giuseppe Parenti lo ha ricordato come “Un imprenditore da imitare”. Elogi anche da Emilio Bolzoni presidente di Confindustria Piacenza: “Squeri ha saputo ricostruire la nostra associazione dopo la guerra, gli saremo sempre grati”. La salma di Carlo Squeri riposerà nella cappella di famiglia nel cimitero di Albarola di Vigolzone.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà