Rivivono i chiostri della basilica di Sant’Antonino. Domani la festa patronale

03 Luglio 2013

I chiostri di Sant’Antonino rivivono l’antico splendore proprio alla vigilia della festa del Santo Patrono di Piacenza. Oggi la presentazione della conclusione dell’intervento di restauro, che ha permesso di restituire alla basilica e alla città un vero gioiello, che era in pessimo stato con infiltrazioni che rischiavano di comprometterlo per sempre e che è stato destinatario di oltre un anno di lavori, grazie ai contributi della Conferenza episcopale e della Regione oltre che di numerosi privati. Sono stati così riscoperti gli affreschi, gli antichi intonaci, i capitelli tutti diversi l’uno dall’altro e il pozzo.

Alla presentazione del recupero, costato 300 mila euro, anche il senatore Alberto Spigaroli, che ha espresso la propria ammirazione, non nascondendo la preoccupazione per il momento di crisi che mette in ginocchio soprattutto la cultura. “Un cantiere in controtendenza, in questi momenti è raro investire sul patrimonio culturale” ha ribadito il sindaco Paolo Dosi, che ha anche riflettuto sulla festa di domani: “Mi aspetto una manifestazione più che mai popolare, penso che le difficoltà economiche che anche la nostra popolazione sta vivendo siano motivo di rafforzamento della nostra identità”.

Stasera alle 21, nell’ambito degli eventi collaterali, è previsto un incontro-dialogo sulla fede nella sala dei Teatini con l’arcivescovo Antonio Lanfranchi. Domani in basilica alle 11 la celebrazione solenne.

Sono 380 i banchi attesi per la fiera lungo il Pubblico Passeggio e via Giordani con via Scalabrini esclusa. Infine domani alle 21 in piazza Cavalli la tradizionale rassegna delle canzoni dilettali piacentine con Marilena Massarini.

In occasione della festività patronale di Sant’Antonino, novità anche per il servizio di trasporto pubblico urbano e suburbano che subirà alcune variazioni di percorso. In particolare, si ricorda che tutte le linee urbane osserveranno l’orario festivo; inoltre, per consentire lo svolgimento della fiera in diverse vie del centro storico, i bus delle linee 5-8-10-15 e della Navetta Stadio effettueranno percorsi alternativi, segnalati sul posto mediante avvisi alle fermate interessate. Percorsi alternativi saranno effettuati anche dai mezzi delle linee suburbane da/per Gossolengo e Rivergaro che transiteranno in entrambi i sensi di marcia da via IV Novembre anziché da Stradone Farnese e Corso Vittorio Emanuele II.

Per consentire ai cittadini di raggiungere agevolmente il centro cittadino, saranno attivate due servizi di bus navetta gratuiti: il primo sulla direttrice Galleana-Via IV Novembre con partenza ed arrivo al parcheggio dello Stadio e al parcheggio Cheope. Il secondo sulla direttrice Via Caduti sul Lavoro (Farnesiana)-Piazzale Roma. Entrambe le linee navetta saranno in funzione dalle 7 alle 23 con frequenza di passaggio ogni 10 minuti.

La Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi nella giornata di domani sarà aperta dalle 9,30 alle 12,30.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà