Viaggio nel canile di Montebolzone: 380 cuccioli in cerca di adozione

16 Luglio 2013

20130716-191812.jpg

È il fenomeno che ogni anno, durante il periodo estivo, si ripropone con triste puntualità. Parliamo di abbandono dei cani che, stando a quanto dichiarato da Giovanni Peroni, responsabile del canile comprensoriale di Montebolzone, sembra non rappresentare l’allarme di un tempo.
“Le campagne di sensibilizzazione evidentemente stanno funzionando – dice Peroni -: registriamo ancora casi di questo genere, ma non con la frequenza del passato”.
Sono 380 gli ospiti della struttura al servizio di ben 14 comuni; Fido rappresenta ormai una presenza costante all’interno delle nostre famiglie, ma è lo stesso Peroni a sottolineare come spesso siano scorretti i comportamenti adottati dai proprietari degli amici a quattro zampe.
“Si tende ad umanizzare eccessivamente il cane che invece, non dobbiamo dimenticarlo, deve ricevere un trattamento da animale. Osservo spesso cani eccessivamente grassi, che vestono addirittura abiti o “scarpe” durante i mesi invernali: si tratta di eccessi da evitare per il loro benessere”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà