Serie D: il Piace pareggia a Seregno, per il Pro esordio da dimenticare

01 Settembre 2013

20130901-172856.jpg

Esordio nel campionato di serie D in chiaroscuro per Piacenza e Pro. Se i biancorossi riescono a conquistate in extremis un pareggio meritato a Seregno, per i ragazzi di Franzini è già tempo di leccarsi le ferite dopo l’inattesa caduta interna con la matricola Inveruno.

Partiamo però dall’altra neo promossa, la squadra di Viali che a Seregno, dopo un primo tempo da sbadigli, poche occasioni e soprattutto zero occasioni, la ripresa si apre con l’immediata doccia gelata per Tognassi e soci. È Lacchini a portare avanti i lombardi già al 55′. Una rete che dà finalmente la sveglia alla gara e ad un Piace che perviene all’immediato pareggio. Al 57′ infatti, il neo entrato Volpe (dentro al posto di uno spento Pani) sfrutta l’assist di Cortesi e rimette a posto le cose. È proprio l’ex Livorno il valore aggiunto del Piace nel corso della ripresa ma, a sorpresa, il Seregno firma il contro sorpasso: questa volta Lacchini e Comi si scambiano i ruoli e il secondo porta di nuovo in vantaggio l’undici di Cortellazzi. Siamo al 71′. Da qui in avanti, gara ad una sola porta, con la veemente reazione del Piacenza che frutta il gol del 2-2 (82′) firmato da Martino dopo un’azione da calcio piazzato. Ci sarebbe pure il tempo per il colpo del ko, ma Arena fallisce l’occasione.
SEREGNO:Soriente, Salice, Angelotti, Magrin, Cortinovis, Di Maio, Lacchini, Conforto, Comi, Battaglino, Bonati. All.: Cortelazzi.
PIACENZA:Ferrari, Cavicchia, Martinez, Bovi, Tognassi, Rossi, Minasola (77′ Martino), Pani (46′ Volpe), De Vecchis, Cortesi, Marrazzo (54′ Arena). All.: Viali
Reti: 55′ Lacchini, 57′ Volpe, 71′ Comi, 82′ Martino

Caduta rovinosa per il Pro con l’Inveruno, sotto di un gol già al 10′ per mano di Lazzaro. La reazione dei rossoneri è tardiva, ma nel finale del primo tempo pure fruttuosa. Prima Castellana coglie un palo dalla distanza, successivamente Cazzamalli conquista il calcio di rigore cristallino che Franchi, al 44′, realizza. In apertura di ripresa, il Pro fallisce un paio di ghiotte occasioni, l’Inveruno no: Sarr al 62′ svetta in mischia dopo un corner e griffa l’1-2. Franzini toglie Piccolo e getta nella contesa Delfanti: proprio l’ex San Nicolò getta al macero un paio di buone occasioni aeree. L’Inveruno allora, castiga nuovamente il Pro con una rete incredibile: la firma è ancora quella di Lazzaro che trova il bersaglio da metà campo. Siamo al 42′ e i piacentini non ne vogliono sapere di alzare bandiera bianca: un minuto dopo infatti, è Delfanti a siglare il gol della speranza risolvendo una mischia in area. Troppo tardi: per il Pro sconfitta inattesa che fa scattare alcuni pesanti allarmi, specie nel reparto arretrato.
PRO PIACENZA:Medioli, Santi (35′ Pessagno), Castellana, Rieti, Marmiroli (80′ Pasaro), Silva, Matteassi, Cazzamalli, Piccolo (68′ Delfanti), Franchi, Jakimovski. All.: Franzini.
INVERUNO:La Gorga, Marioli, Cozzoli, Petillo, Eugenio, Appella, Lazzaro, Demasi, Sarr, Broggini, Mazzini. All.: Gatti
Reti: 10′ e 87′ Lazzaro, 44′ (rig. Franchi), 62′ Sarr, 88′ Delfanti

© Copyright 2021 Editoriale Libertà