Pazzesco Pro Piacenza: da 0-2 a 3-2 nel giro di dieci minuti. Le foto dell’impresa

08 Settembre 2013


È un Pro Piacenza per cuori fortissimi: un’autentica impresa quella messa a segno dai ragazzi di Franzini a Gozzano, capaci, nei dieci minuti conclusivi, di sprigionare una reazione feroce al gol dell’immeritato doppio vantaggio dei padroni di casa. Un rigore dubbio a metà del primo tempo e un destro di Brognoli dal limite infatti, al 78′ sembrano condannare il Pro alla seconda caduta consecutiva. A questo punto però, esce tutta la carica agonistica dei rossoneri ora a trazione pesantemente anteriore. Il gol del neo entrato Bignotti e la rete da cineteca di un altro uomo partito dalla panchina, Pasaro, rimettono le cose a posto quando al 90′ mancano sei minuti. Sei minuti durante i quali Franchi e compagnia mettono a ferro e fuoco la difesa schierata da Falsettini. Un fortino che non regge e che capitola definitivamente proprio a causa del gran gol della stella rossonera: Franchi con il sinistro firma il gol che regala ai suoi una domenica da pazzi.

GOZZANO: Pelati, Blasio, Legrenzi, Lasme (85′ Ravasi), Casella, Ronchetti, Lunardon, Brognoli, Ferraris (64′ Previtali), Rossi, Marchesetti (71′ Cabrini). (Caliolo, Fusco, Grigis, Pecci, Calza, Scaramozza). All. Falsettini
PRO PIACENZA: Medioli, Melegari (80′ Pessagno), Castellana, Rieti, Marmiroli (62′ Pasaro), Silva, Matteassi, Cazzamalli, Piccolo (71′ Bignotti), Franchi, Jakimovsky. (Donnarumma, Feher, Santi, Dosi). All. Franzini
Arbitro: Cazzaniga di Lecco
Reti: 30′ (rig.) Rossi, 78′ Brognoli, 82′ Bignotti, 84′ Pasaro, 92′ Franchi

Notizia delle 16.35
Il Pro Piacenza spinge, il Gozzano segna: le speranze di rimonta rossonere sono annientate al 78′ dal gol di Brognoli che dal limite dell’area infila per la seconda volta Medioli.
Notizia delle 15.49
Pro Piacenza, nessuna reazione: a Gozzano sotto di un gol alla fine del primo tempo

Il Pro Piacenza chiude in svantaggio un primo tempo avaro di emozioni e piuttosto deludente sotto il profilo del gioco. 45 minuti di nulla, interrotti dalla decisione piuttosto discutibile dell’arbtiro Cazzaniga che, al 30′, accorda un calcio di rigore in favore del Gozzano: punito un fallo di Melegari su Ferraris. Dagli undici metri, è Rossi a battere Medioli. Nessuna reazione dei rossoneri dopo lo svantaggio.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà