Piacenza

Abi, il presidente Patuelli: “Banche fondamentali per il rilancio”

5 ottobre 2013

Il presidente dell’Abi Antonio Patuelli ha scelto Piacenza per inaugurare la giornata di apertura al pubblico dei palazzi storici che ospitano gli istituti in tutta Italia. Per l’occasione a Palazzo Galli la Banca di Piacenza ha esposto due quadri di grande valore, uno di Gaspare Landi e l’altro di Giovanni Carnovali detto Il Piccio.

Aspetti artistici a parte, per Patuelli è stata l’occasione per rivendicare lo sforzo che le banche stanno facendo per sostenere imprese e cittadini, smentendo così le critiche che piovono da più parti: “Certi dibattiti televisivi di seconda serata non fanno altro che disinformare i cittadini, non è vero che non siamo vicini agli italiani, anzi continuiamo a erogare prestiti a lungo termine a fronte di una sempre maggiore propensione dei clienti a investire a breve. Quindi ci accolliamo ancora più rischi. Il nostro ruolo di vicinanza alle aziende e alle famiglie è fondamentale per il rilancio del Paese”. Messaggio chiaro anche ai lavoratori del settore dopo la disdetta unilaterale da parte dell’Abi del contratto nazionale: “Abbiamo più tempo per discutere del rinnovo, che in questo momento non può essere una operazione di routine. Siamo in un momento di austerità, anche noi ci dobbiamo adeguare, occorre una riflessione profonda da parte di tutti”.

A fare gli onori di casa il presidente della Banca di Piacenza, Luciano Gobbi: “Le parole del presidente Patuelli ci hanno molto rincuorato, soprattutto per l’importanza che ha attribuito agli istituti radicati territorialmente come il nostro”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Foto Gallery Piacenza Video Gallery