Piacenza

Congresso Pd, Dosi si schiera con Molinari. I bersaniani con Roberta Valla

8 ottobre 2013

La presentazione delle modalità del congresso Pd

Entra nel vivo il congresso del Partito democratico: venerdì scade il termine per la presentazione delle candidature, ma oggi Gianluigi Molinari ha rotto gli indugi e presentato il proprio programma. Lungo l’elenco dei suoi sostenitori, non solo i renziani a cui appartiene storicamente. Accanto a Roberto Reggi, Anna Maria Fellegara, Carmen Garilli  e Katia Tarasconi, ci sono 12 sindaci tra cui quello di Piacenza Paolo Dosi, l’assessore comunale Francesco Timpano, i consiglieri comunali Stefano Borotti, Stefano Cugini, Michele Bricchi, Andrea Tagliaferri, Laura Rapacioli, Rino Curtoni, Giovanni Castagnetti e i consiglieri provinciali Giuseppe Brusamonti e Paolo Sckokai. Non manca qualche sorpresa come l’assessore regionale Paola Gazzolo e Carlo Berra, bersaniani all’ultimo congresso.

Proprio l’area legata all’ex segretario nazionale Pierluigi Bersani, digerito il no di Christian Fiazza, ha deciso di puntare sul vicesindaco di Travo Roberta Valla, che si presenterà ufficialmente giovedì. Al suo fianco la parlamentare Paola De Micheli, il vicesindaco di Piacenza Francesco Cacciatore, l’assessore Silvio Bisotti e anche i sostenitori a livello nazionale della candidatura di Gianni Cuperlo.

Terza “incomoda”, l’indipendente Elisabetta Rapetti per “Oltre le correnti”. Il regolamento prevede che al congresso possano votare solo gli iscritti, al momento il Pd provinciale può contare su circa 900 tessere: chissà che la competizione che si sta scatenando possa provocare un’impennata proprio di iscrizioni.

Documento Congressuale Gianluigi Molinari

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Foto Gallery Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE