Piacenza

Il Piace è terzo. Gatti:”Viali resterebbe anche se perdesse tutte le partite”

20 ottobre 2013

20131020-215644.jpg

Con qualche sofferenza di troppo e una prima parte di gara piuttosto deludente, il Piacenza riesce grazie ad una fiammata a metà ripresa, a piegare una Sambonifacese niente male, giunta al Garilli priva di timori reverenziali. Ci pensa Volpe al 71′ a sbloccare il risultato con un destro appena dentro l’area al quale, quattro minuti più tardi, Marrazzo fa seguire il gol del raddoppio sull’assist di De Vecchis (bell’impatto sulla gara del centravanti). Si tratta del secondo successo consecutivo che mantiene il Piacenza a ridosso del Pro Piacenza e della capolista, imbattuta ed imperforabile, Pro Sesto del re del gol Spampatti, autore di tutti quanti gli otto gol messi a segno dalla squadra in stagione. Tornando alla gara del Piacenza, per i biancorossi un successo che vale oro, soprattutto in ottica morale. In sala stampa, piuttosto eloquenti le parole del presidente Marco Gatti:”William Viali sarà l’allenatore del Piacenza a fine campionato, anche se dovesse perdere tutte le gare che rimangono da qui al termine della stagione”. Fiducia incondizionata al mister e ambiente che torna a cementarsi intorno all’ex viola, sommerso di abbracci dopo i due gol che hanno deciso il match.

PIACENZA 2
SAMBONIFACESE 0

PIACENZA: Ferrari, Cavicchia, Rossi (42′ De Matteo), Bovi, Tognassi, Meregalli, Minasola, Cortesi (55′ De Vecchis), Marazzo (80′ Orlandini), Volpe, Colombo. All: Viali
SAMBONIFACESE: Tenderini, Capelli, Lallo (73′ Mair), Tacchinardi, Frank, Stankovic, Zanga, Faroni, Piras (59′ Vitali), Zagari, Lo Iacono (75′ Ratti). All.: Magoni
Arbitro: Meraviglia di Pistoia.
Reti: 71′ Volpe, 75′ Marrazzo
Note: 1678 spettatori

Notizia delle 16.40
Colossale occasione sprecata dalla Sambonifacese che non approfitta di una dormita della difesa biancorossa: Ferrari si ritrova tra le mani un colpo di testa da due passi di Vitali che poteva fare davvero male alla squadra di Viali.

Notizia delle 16.35
Ci pensa, al solito, Marrazzo ad innescare nuovamente la gioia dei tifosi al 75′: De Vecchis veste i panni dell’assist man, l’attaccante campano scarica il destro che si infila alle spalle di Tenderini sul palo più lontano. Sia per Volpe, che per Marrrazzo, esultanza incontenibile con mister Viali sommerso di abbracci.

Notizia delle 16.30
Al 71′, al termine di un’azione tambureggiante del Piacenza, è Francesco Volpe a trovare con un bel destro dal limite dell’area, appena defilato a destra, il gol dell’1-0.

Notizia delle 16.10
Faroni all’8′ spaventa Ferrari con un sinistro da fuori piuttosto impegnativo: la Sambonifacese è cliente della quale diffidare. Soprattutto per un Piacenza che pare essere tornato alla versione soporifera del primo tempo, dopo un avvio incoraggiante di rirpesa. Viali prova a vivacizzare la squadra operando il primo cambio: al 55′ dentro De Vecchis, fuori Cortesi. Una sostituzione che produce immediatamente un’opportunità: duetto tra lo stesso De Vecchis e Marrazzo al tiro d’incontro con il destro che è bloccato a terra da Tenderini.

Notizia delle 16.05
Serie D: Volpe sfiora il vantaggio ma è ancora Piacenza-Sambonifacese 0-0
Partenza a razzo del Piacenza subito vicino al gol: Cortesi in verticale per Volpe che, defilato a sinistra, spara verso la porta ma troppo centralmente per sorprendere Tenderini che compie così il primo intervento della sua partita. Lo stesso Volpe, raccolto il pallone, prova il cross dalla corsia mancina: la palla si spegne sul fondo accarezzando la parte superiore della traversa.

Notizia delle 15.50
Serie D: al Garilli 45 minuti di noia pura. Piacenza-Sambonifacese 0-0
Viali è costretto a stravolgere lo scacchiere tattico a causa dell’infortunio di Rossi (41′, guaio muscolare): dentro De Matteo e varata nuovamente la difesa a tre composta da Cavicchia-Tognassi-Meregalli. Il Piacenza è però latitante in area avversaria: nessuna conclusione verso la porta di Tenderini, completamente inoperoso.

Notizia delle 15.32
La Sombinafacese conferma l’impressione iniziale: squadra quadrata che non lascia respiro al centrocampo piacentino e, soprattutto, che appena la situazione lo consente, non rinuncia a pungere in zona avanzata. Anche i veronesi sono in campo con un 4-3-3 che ha in Piras l’uomo più temibile. Il Piacenza fatica tremendamente ad innescare i suoi uomini gol.
Notizia delle 15.20
Dopo lo spavento iniziale firmato Piras, abile ad approfittare di uno scivolone di Cavicchia, ma incapace di tramutare in gol la più ghiotta delle occasioni, il Piacenza prova ad imbastire alcune trame offensive. All’8′ Minasola perde il tempo in area per la conclusione dopo la bella apertura di Volpe. È comunque una Sambonifacese tutt’altro che remissiva: ci sono le premesse per assistere ad una gara godibile.

Notizia delle 15.05
Al 5′ Piras approfitta dello scivolone di Cavicchia e si presenta a tu per tu con Ferrari: palla incredibilmente a lato e super spavento per i tifosi biancorossi. Il Piacenza è in campo con un 4-3-3.

Notizia delle 15
Viali deve fare i conti con i numerosi infortuni e quindi poco spazio per le sorprese di formazione. Soltanto in attacco il mister biancorosso può contare su un’ampia scelta: dall’undici iniziale sembra essere Minasola il giocatore prescelto a completare il terzetto offensivo con Volpe e Marrazzo. Fuori dunque Martino e spazio a Colombo. Sulla panchina della Sambonifacese siede invece Oscar Magoni, ex giocatore della massima serie, tra le fila di Napoli e Atalanata.
PIACENZA
SAMBONIFACESE

PIACENZA: Ferrari, Cavicchia, Rossi, Bovi, Tognassi, Meregalli, Minasola, Cortesi, Marazzo, Volpe, Colombo. All: Viali
SAMBONIFACESE: Tenderini, Capelli, Lallo, Tacchinardi, Frank, Stankovic, Zanga, Faroni, Piras, Zagari, Lo Iacono. All.: Magoni
Arbitro: Meraviglia di Pistoia.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Foto Gallery Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE