Piacenza

Carminati nel bene e nel male: al Siboni è 2-2. Contestazioni dei lecchesi. Le foto

10 novembre 2013

20131110-180840.jpg

Finisce con i tifosi del Lecco, una cinquantina solamente ma molto rumorosi per tutto l’arco della gara, che contestano aspramente il direttore di gara. Imbufaliti per la conduzione conclusiva della gara che peró il Pro Piacenza è stato bravo a riacciuffare nonostante una giornata di scarsa vena. Cazzamalli tira il fiato e a risentirne è tutta la mediana rossonera, nonostante un Marmiroli sempre propositivo e dotato tecnicamente.
I ragazzi di Franzini vanno sotto, ormai un classico, al 25′, quando Capagna a sinistra, fa il bello e il cattivo tempo prima discaricare su Donnarumma un diagonale che l’estremo difensore ribatte sui piedi di Castagna: 0-1. La reazione di Franchi e soci è immediata e dopo un’occasione colossale divorata da Cazzamalli, al 35’ ci pensa Matteassi a conquistare, con un pò di mestiere, il penalty che lo stesso Franchi realizza. Non è però il solito Pro Piacenza: anche nella ripresa, la squadra di Franzini fatica a trovare varchi e ad imbeccare i suoi attaccanti con palloni efficaci; Piccolo delude nuovamente, il Lecco intanto cresce e, dopo un salvataggio sulla linea sulla conclusione di Capagna da pochi passi, al 65′ gli ospiti passano. È Simone Carminati, all’esordio assoluto, ad infilare la propria porta dopo il cross mancino di Bugno, di gran lunga il migliore tra i suoi. Così, per il Pro rimangono 25 minuti per l’assalto conclusivo. Dentro Pasaro e Bignotti, ma la porta di Detoni è inavvicinabile. Al 90′ esatto però, Carminati si fa perdonare: sinistro all’incrocio direttamente da calcio di punizione dai 35 metri tutto spostato a destra, scaturito da un fallo piuttosto dubbio e contestato dai lombardi. Tutto inutile: è il gol che consente al Pro di proseguire la striscia positiva di dieci partite e di mantenere due punti sulla più immediata inseguitrice, i “cugini” del Piacenza. Unica nota stonata, l’espulsione di Jakimovsky nel finale per una manata ad un avversario: il macedone salterà così la prossima sfida di campionato a Legnago.

PRO PIACENZA: Donnarumma, Santi (60′ Carminati), Castellana, Rieti, Marmiroli (66′ Pasaro), Colicchio, Matteassi, Cazzamalli, Piccolo (71′ Bignotti), Franchi, Jakimovsky. All. Franzini
LECCO: Detoni, Gritti, Bugno, Bergamini, Radaelli, Martinelli (78′ Galli), Romano, Di Ceglio, Castagna (71′ Rota), Mauri, Capogna. All. Butti
Arbitro: Nicoletti di Catanzaro
Reti: 25′ Castagna, 35′ (rig.) Franchi, 65′ (aut) Carminati, 90′ Carminati

È una punizione di Carminati da distanza siderale ad insaccarsi all’incrocio dei pali alla destra di Detoni: un pareggio che arriva a conclusione di un arrembaggio confuso, ma proficuo. Subito dopo, espulso Jakimovsky per un colpo proibito ad un avversario.

Esordio disastroso di Simone Carminati: Pro Piacenza – Lecco 1-2
Disastroso esordio con la maglia del Pro di Simone Carminati che, in maniera assai maldestra, al 65′, cinque minuti dopo l’ingresso in campo firma una clamorosa autorete dopo la bella azione a sinistra di Bugno. Ora, per il Pro Piacenza si fa davvero dura. Franzini getta nella mischia Pasaro.

Serie D, ci pensa Franchi dal dischetto: Pro Piacenza – Lecco 1-1
Ha dell’incredibile il gol divorato dal Lecco: al 7′ infatti, Capogna, da zero metri, impatta il pallone con il destro ma centra in pieno un difensore appostato sulla linea di porta. Il Pro tira un sospiro di sollievo.

Aggiornamento del 45′
Il primo tempo si chiude in parità, un risultato equo che rispecchia l’andamento di un match durante il quale il Pro va a sprazzi, mentre il Lecco si sta facendo preferire in fase di manovra.

Aggiornamento del 37′
Altra super occasione per il Pro: Matteassi al tiro da destra al 37′, Detoni ribatte, ma il tap-in di Franchi torna tra le braccia del portiere ospite.

Aggiornamento del 35′
Matteassi guadagna un calcio di rigore (fallo di Bugno), ci pensa Franchi a trasformarlo spiazzando il portiere: al 35′ è 1-1. È il solito Pro Piacenza che, una volta sotto, trova la reazione per rimettere le cose a posto. Gara godibile con frequenti capovolgimenti di fronte, contraddistinti però da tanti errori in disimpegno.

Aggiornamento del 33′
Clamorosa occasione fallita da Cazzamalli al 33′: dopo il cross di Colicchio da destra, bravo a raccogliere una ribattuta della difesa ospite, il lungo centrocampista, da due passi, mette fuori da due passi.

Serie D, solita partenza in salita al Siboni: Pro Piacenza – Lecco 0-1
Bomber Castagna, al 25′, porta in vantaggio il Lecco: il centravanti è abile a ribadire in rete una ribattuta di Donnarumma sulla conclusione di Capogna. Una rete meritata visto l’avvio migliore degli ospiti rispetto a quello di un Pro troppo lento e compassato.

Al Siboni si difende il primato in classifica: Pro Piacenza – Lecco 0-0
Il Pro Piacenza prova a difendere il primato di classifica dall’assalto del Lecco. Per farlo, mister Franzini si affida all’ormai collaudato 4-3-1-2, con Matteassi chiamato ad agire dietro al tandem offensivo Franchi-Piccolo. Il nuovo acquisto Carminati siede inizialmente in panchinaI lombardi sono arrivati al Siboni accompagnati da un nutrito gruppo di tifosi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Foto Gallery Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE