Piacenza

Il Piacenza doma la Pro Sesto: Amodeo e Tognassi firmano il successo

8 dicembre 2013

20131208-184024.jpg

Un buon primo tempo, condito da due gol, una solidità difensiva ritrovata e una ripresa meno brillante, caratterizzata dal ritorno della Pro Sesto di uno Spampatti che tocca due soli palloni in 90′: uno spedito all’incrocio dei pali alla destra di Ferrari, l’altro cogliendo un clamoroso palo da azione d’angolo. Il pareggio non avrebbe fatto gridare allo scandalo, così come la vittoria dei biancorossi può essere considerata del tutto legittima. I lombardi protestano per la posizione di Amodeo sul gol che spacca il match, ma sono del tutto colpevoli sulla rete del raddoppio di Tognassi; il difensore, dopo aver costretto Pansera alla deviazione sulla traversa con un tiro da 40 metri, risolve di testa la mischia sul corner susseguente.
Si tratta di tre punti fondamentali per continuare a sperare nella rimonta in una classifica che vede i ragazzi di Venturato attardati di sette punti dalla capolista Pro.

PIACENZA: Ferrari; De Matteo, Tognassi, Meregalli, Martinez; Sgariboldi, Pani (71′ Milani), Tacchinardi (57′ Orlandini); Volpe; Amodeo, Marrazzo. All. Venturato
PRO SESTO: Pansera, Fronda, Magni, Laribi (46′ Amelotti), Baresi, De Angeli, Corti, Greco, Giangaspero (80′ Donghi), Spampatti, Giordano (69′ Pelucchi). All. Di Gioia
Arbitro: Camplone di Pescara
Reti: 29′ Amodeo, 31′ Tognassi, 55′ Spampatti

Notizia delle 16.10
Fiammata del Piacenza che fallisce una clamorosa occasione con Marrazzo: diagonale a porta sguarnita e Baresi, sulla linea di porta, evita il tris dei biancorossi,

Notizia delle 16
La Pro Sesto fa salire l’intensità del proprio ritmo e mette in difficoltà il Piacenza che ha rischiato grosso sul colpo di testa di Corti da calcio d’angolo e sulla conclusione da fuori di Greco: per entrambi, bersaglio solo sfiorato. Al 71′ Venturato opera il consueto cambio: fuori Pani, dentro Milani. Per il sardo, prova anonima.

Notizia delle 15.50
Al 61′, ancora Spampatti sfiora il gol del pareggio con un colpo di testa dal cuore dell’area di rigore: è il palo a salvare Ferrari rimasto immobile al centro della porta.

Notizia delle 15.45
Al 55′ è Spampatti a riaprire la partita con un gol da cineteca: in diagonale, da posizione defilata, con il destro trova l’incrocio dei pali opposto. È il gol che vale il 2-1.

Notizia delle 15.10
Amodeo al 29′, in sospetto fuorigioco, trasforma in oro l’assist di Volpe e mette dentro il gol dell’1-0 con un perfetto destro. Due minuti dopo, Tognassi raddoppia con un perfetto colpo di testa dopo il calcio d’angolo di Pani. Un corner frutto della deviazione sulla traversa di Pansera dopo la conclusione da distanza siderale dello stesso Tognassi.

Notizia delle 14.45
Serie D: pericolo Spampatti al Garilli. Piacenza-Pro Sesto 0-0

Dopo 20 minuti di gioco, poco da segnalare, se non un timido tentativo di Amodeo che “strozza” troppo il sinistro e non inquadra lo specchio da buona posizione. Al 24′ però, è Marrazzo a sprecare un’altra ottima opportunità: in diagonale, spara centralmente e Pansera respinge di piede.

Notizia delle 14.30
Ancora al Garilli: il Piacenza, dopo il deludente pareggio interno di sette giorni fa con l’Olginatese, sfida la seconda della classe. È la Pro Sesto di bomber Spampatti a tenere a battesimo i due nuovi acquisti della società biancorossa: sia Tacchinardi che Amodeo, sono protagonisti dal primo minuto. Fiducia piena anche a Claudio Pani che torna così titolare nel centrocampo proposto oggi da mister Venturato che getta nella mischia anche Sgariboldi all’esordio.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Foto Gallery Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE