Piacenza

Serie D: nel silenzio del Garilli basta un rigore del solito Marrazzo

22 dicembre 2013

20131222-175203.jpg

Il Piacenza rischia di subire il gol del pareggio proprio al 90′ quando in mischia, dopo un calcio di punizione da destra, la palla attraversa una miriade di gambe prima di spegnersi sul fondo. È dunque sufficiente il rigore di Marrazzo per sconfiggere una Castellana volenterosa, ma quasi mai incisiva davanti. Lo stesso Marrazzo, specie nel primo tempo, ha sciupato più di un’occasione per portare in vantaggio i suoi. Prova tutto sommato discreta quella della squadra di Venturato che chiude il 2013 con tre punti che consentono al Piacenza di mantenere a tiro il gruppetto di testa.

PIACENZA: Bertozzi, Cavicchia (88′ Milani), Martinez, Orlandini, Tognassi, Meregalli, Fumasoli, Sgariboldi, Marrazzo, Volpe (81′ Bovi), Amodeo. All.: Venturato.
CASTELLANA: Bonizzi, Scalvini, Mariani (63′ Mambrin), Bettenzano, Mazzari, Coulibaly, Scacco (77′ Mastroianni), Arioli, Boldini, Dossena, Cò (85′ Tumasello). All.: Cogliandro.
Arbitro: D’Apice di Arezzo
Rete: 68′ (rig.) Marrazzo
Note: partita giocata a porte chiuse. Calci d’angolo: 7-5. Ammoniti: Meregalli, Mariani. Espulso Coulibaly all’80’ (fallo da dietro).

Notizia delle 16.10
Il Piacenza non corre pericoli e la Castellana sembra incapace di creare grattacapi alla difesa biancorossa. Anche l’espulsione di Coulibaly, all’85’, sembra metter fine alle speranze di pareggio degli ospiti.

Notizia delle 16
Al 68′ bomber Marrazzo trasforma il calcio di rigore guadagnato da Amodeo un minuto prima: l’attaccante ex Pergolettese è stato agganciato da un difensore a cavallo della linea dell’area di rigore. Il Piacenza conduce ora per 1-0.

Notizia delle 15.40
Nel silenzio del Garilli, Venturato punta sul tridente. Piacenza-Castellana 0-0

Al 62′ l’occasione mandata al macero dal Piacenza grida vendetta: il colpo di tacco di Amodeo libera Fumasoli in piena area che spara un sinistro da pochi metri che si perde peró ad un palmo dal palo.

Notizia delle 15.35
Non ci sono cambi da parte dei due allenatori per la ripresa del gioco: si riparte dal punteggio di 0-0, con il Piacenza che ha sprecato alcune ottime occasioni nel corso di un primo tempo durante il quale la Castellana ha evidenziato grandi doti atletiche, non supportate da particolari qualità tecniche.

Notizia delle 15.15
É sempre Marazzo a firmare le conclusioni più pericolose verso la porta di Bonizzi. L’attaccante biancorosso al 41′ ci prova dal limite dell’area: tiro a scendere e l’estremo difensore ospite è costretto alla grande parata in angolo.

Notizia delle 15
Ancora Marrazzo vicino al vantaggio al 21′: questa vola l’attaccante, dal vertice dell’area piccola, opta per un pallonetto che scavalca Bonizzi, ma appostato sulla linea di porta c’è Mazzari che sventa la minaccia.

Notizia delle 14.45
Al 13′, al primo vero affondo del Piacenza, Marrazzo sciupa con il sinistro una clamorosa occasione a pochi metri da Bonizzi: diagonale mancino, a lato.
Sul ribaltamento di fronte, è Tognassi a salvare sulla linea di porta dopo la topica di Bertozzi: è Dossena a sprecare un gol praticamente fatto.

Notizia delle 14.30
Al Garilli, clima inusuale: si gioca infatti a porte chiuse Piacenza-Castellana Goffredo, match fondamentale per i biancorossi che hanno assoluta necessità di fare bottino pieno per continuare a sperare in una rimonta sulla capolista Pro Piacenza, ora a più dieci sui ragazzi di Venturato. Il tecnico di origini australiane deve ancora fare a meno di Ferrari tra i pali, ma rientra Martinez. In attacco ovviamente, spazio al tridente Volpe-Amodeo-Marrazzo, una delle vere certezze di questa prima parte di campionato.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Foto Gallery Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE