Piacenza, è partito il Viali bis: “Torno per la squadra e la sua gente”

08 Gennaio 2014

20140108-175656.jpg

Si ricomincia da William Viali. Il tecnico, prima ripudiato e poi richiamato alla base in fretta e furia dalla dirigenza per sostituire Roberto Venturato, ha diretto quest’oggi la seduta di allenamento del Piacenza. Dopo settanta giorni di lontananza, l’ex capitano viola si è di nuovo rimpossessato del suo gruppo: mezz’ora di catechizzazione dei giocatori all’interno degli spogliatoi dove anche il presidente Stefano Gatti ha fatto la propria comparsa per dare la giusta carica, e poi via sul campo. Due ore abbondanti di allenamento e partitella finale, dopodiché è di nuovo tempo di ripresentarsi di fronte a taccuini.
“È troppo il mio amore per questa maglia – ha detto Viali – e non avrei potuto rifiutare la proposta della dirigenza. Ho ricevuto tantissimi attestati di stima dai piacentini in queste settimane: torno anche per loro, per tutta la gente che ha a cuore le sorti del Piacenza”.
Un patto d’acciaio tra mister, giocatori, presidente e tifosi dunque, per cercare di inseguire un sogno:”Non faccio promesse – ha detto il tecnico durante l’intervista che andrà in onda integralmente nel corso del Tgl -: ci attende un nuovo campionato composto da sedici gare. A maggio tireremo le somme”.
Il nuovo esordio di Viali sulla panchina biancorossa andrà in scena domenica prossima a Borgomanero, dove però l’ex capitano della Fiorentina non potrà andare in panchina: dovrà scontare la squalifica rimediata dopo l’espulsione di Gozzano. Con il gruppo biancorosso oggi, in prova anche un giovane esterno mancino di colore: Enoc Allope, dal Parma, è un classe 96 che sarà monitorato ulteriormente nei prossimi giorni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà