Copra Elior da urlo anche in campionato. Il derby è biancorosso

26 Gennaio 2014

20140126-203436.jpg

Copra Elior non finisce più di stupire: dopo la sbornia di Champions League, i ragazzi di Monti regalano al pubblico del Palabanca un’altra serata indimenticabile, ancora una volta esultante dopo la vittoria nel derby della via Emilia: 3-1 e nuovo passo in avanti in graduatoria, dove Macerata cade nuovamente e ora dista soltanto tre punti.
Partita intensa, emozionante, anche nervosa e cattiva: tutti gli ingredienti per un vero derby. Dopo due set che i biancorossi conducono in maniera piuttosto decisa, ponendo così il match sui binari ormai consueti, la squadra del grande ex Lorenzetti reagisce nel terzo parziale. Le percentuali in attacco dei vice campioni d’Italia crollano e Bartman guida la riscossa canarina. Che sembra proseguire anche in un quarto set in cui succede di tutto. Il nervosismo è alle stelle, alcune decisioni arbitrali infiammano gli animi. Modena vola e conquista quattro palle che potrebbero valere il tie break. Sale in cattedra Simon: due muri poderosi e altrettanti punti messi a segno nel finale di partita, trascinano il Copra Elior ad un trionfo in piena regola. Il Palabanca è un’arena e i Lupi Biancorossi si godono ancora una volta una squadra a dir poco formidabile.

COPRA ELIOR-CASA MODENA 3-1 (29-27, 25-22, 17-25, 26-24)

COPRA ELIOR: Kaliberda 4, Fei 10, Vettori 6, Zlatanov 16, Simon 22, De Cecco 3, Marra (L), Le Roux 8, Tencati, Papi 2, Husaj, Partenio. Ne:, Smerilli (L). All.: Monti.
CASA MODENA: Bartman 23, Sket 6, Sala 12, Bruninho 1, Deroo 19, Beretta 8, Manià (L), Donadio, Kampa 1, Kovacevic 7, Bossi. Ne: Hendriks. All.: Lorenzetti.
Arbitri: Cesare di Roma, Santi di Città di Castello.
Note: durata set 37’, 33’, 25’ e 35’ per un totale di 130’. Premio migliore giocatore a Simon. Spettatori 3873 per un incasso di 28.757 euro. Copra Elior: battute sbagliate 14, ace 4, muri punto 14, errori in attacco 4, ricezione 57% (30% perfetta), attacco 41%. Casa Modena: battute sbagliate 18, ace 6, muri punto 11, errori in attacco 4, ricezione 48% (15% perfetta), attacco 46%.

Copra Elior-Casa Modena 3-1 (29-27; 25-22; 17-25; 26-24)
Aggiornamento terzo set
Nel terzo set arriva la reazione della squadra di Casa Modena che sfruttano al meglio alcuni primi tempi ottimamente eseguiti e la gran vena di Zibi Bartman. Non basta a Copra Elior la serata di grazia a muro di Kevin Le Roux. La squadra di Lorenzetti raggiunge addirittura il +7: sul 14-21, Monti getta nella mischia anche Partenio al posto di De Cecco. Casa Modena riapre il match e dimezza lo svantaggio chiudendo il set sfruttando con Deroo il secondo di otto palle set.

Copra Elior-Casa Modena 2-1(29-27; 25-22; 17-25)

Aggiornamento secondo set
Copra Elior non si ferma. Casa Modena prova ad impensierire i biancorossi che però oppongono una difesa mostruosa. La sfida tra i palleggiatori, De Cecco-Bruninho, è a totale appannaggio del piacentino. Spettacolare il punto del 21-20 del regista albiceleste che esalta il pubblico del Palabanca con un pallonetto da antologia. Ci pensa poi Simon a conquistare due palle set: è sufficiente la prima, grazie al muro super di Le Roux: termina 25-22. Unica nota stonata, l’infortunio occorso a Kaliberda, volato in tribuna e sostituito proprio da Le Roux.

Copra Elior-Casa Modena 2-0 (29-27; 25-22)

Aggiornamento primo set
Copra Elior conduce agevolmente buona parte del primo set, successivamente Modena trova un paio di muri e un ace e cambia la partita. Copra Elior costretto a rincorrere, bravo ad annullare due set ball agli avversari e poi a chiudere a muro con l’ausilio del video check.
Copra Elior – Casa Modena 1-0 (29-27)

Notizia delle 17.30
Il Copra Elior sfida il grande ex Lorenzetti al Palabanca

Dopo l’esaltante vittoria in Champions League con Macerata, il Copra Elior si rituffa in campionato. Terza giornata di ritorno e, al Palabanca, va in scena il derby della Via Emilia. La squadra di Monti Casa Modena allenata dall’ex Angelo Lorenzetti, sesta forza del torneo.
Copra Elior in campo con De Cecco in regia, Vettoria opposto, Zlatanov e Kaliberda alla banda, Fei e Simon al centro mentre Marra è il libero.
Prima della partita, i tifosi piacentini, i Lupi biancorossi, hanno omaggiato l’associazione Onlus Il Pellicano con una donazione in denaro.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà