Copra Elior senza freni con Verona. Ora é primo posto solitario. Le foto

16 Marzo 2014

Copra Elior-Calzedonia Verona

Nemmeno le distrazioni post vittoria di coppa Italia, con i festeggiamenti proseguiti questa sera al Palabanca di fronte ad un pubblico adorante, hanno rallentato la corsa forsennata del Copra Elior in campionato. Quella nettissima raggiunta al cospetto di Calzedonia Verona è stata la dodicesima consecutiva. Un successo che vale il sorpasso in classifica ai danni di una Macerata in evidente difficoltà, sconfitta incredibilmente al tie break a Ravenna. E domenica prossima, per i ragazzi di Monti sarà resa dei conti in terra marchigiana in occasione dell’ultimo atto di regular season.
Dopo il consueto giro di campo con tanto di coppa Italia in spalla, i biancorossi hanno azzannato gli scaligeri: tre set a senso unico, durati poco più di un’ora. Monti ha approfittato della netta superiorità per gettare nella mischia anche i giocatori meno impiegati, con Partenio che dà respiro a Luciano De Cecco. Nella domenica che rappresenta pure la settecentesima apparizione di Papi in massima serie, c’è pure spazio per il ritorno sul parquet di capitan Zlatanov che si getta alle spalle l’infortunio alla caviglia e si ripresenta per un finale di stagione ancora da protagonista.

Aggiornamento fine partita
Copra Elior senza freni anche in campionato. In poco più di un’ora di gara sconfigge Verona per 3-0 (25-22, 25-12 e 25-23), conquista la dodicesima vittoria consecutiva in campionato e domenica prossima, nello scontro diretto a Macerata, si giocherà il primo posto in classifica che vuol dire Champions League certa.
Con Verona partita senza storia nonostante gli scaligeri, soprattutto nel terzo set sotto per 19-13 siano riusciti a far sentire il fiato sul collo ai nostri (22-21) prima di capitolare. E Verona potrebbe anche essere una delle possibili avversarie di Piacenza nei play off scudetto.

Aggiornamento secondo set
Non c’è storia in campo: il Copra Elior detta legge fin dai primi scambi e questa volta non si permette di abbassare la guardia e Verona nulla può. Spazio anche per Tencati al posto di Simon e Partenio per De Cecco. Il parziale si chiude con un eloquente 25-12.

COPRA ELIOR – CALZEDONIA VERONA 1-0 (25-22 25-12)

Aggiornamento primo set
ll Copra Elior, dopo i festeggiamenti pre gara, inizia subito con il piede schiacciato sull’acceleratore, controlla il set e solo sul finire del gioco rischia qualcosina (21-20) anche per qualche errore di troppo. Chiude Le Roux, dopo una grande difesa di Papi.

COPRA ELIOR – CALZEDONIA VERONA 1-0 (25-22)

Notizia delle 18
Squadre in campo al Palabanca per la ventunesima giornata del campionato di A1 ed ultima gara casalinga della regular season. Samuele Papi taglia il traguardo delle 700 partite in A1, tutto il pubblico festeggia la recente vittoria in Coppa Italia. Il Copra Elior cerca la dodicesima vittoria consecutiva in campionato e tiene nel mirino il primo posto in classifica occupato da Macerata.
Simon spedisce in campo con De Cecco in regia, Le Roux opposto, Papi e Kaliberda alla banda, Fei e Simon al centro, Marra libero.

Notizia delle 10.30
E ora sotto nuovamente con il campionato: Copra Elior torna oggi in campo al Palabanca per l’ultimo appuntamento interno di regular season. È Calzeondia Verona l’avversario di turno dopo una settimana piuttosto particolare per i biancorossi reduci dallo straordinario successo bolognese di coppa Italia. Oggi, contro i veneri, sarà la 700esima presenza in massima serie per Samuele Papi. I tre punti consentirebbero alla squadra di Monti di nutrire speranze in ottica primo posto: Macerata, di scena a Ravenna, dista un punto soltanto e, domenica prossima, in terra marchigiana, l’epilogo della stagione regolare farà registrare lo scontro finale tra le due dominatrici del torneo di A1.

20140316-201229.jpg

20140316-201237.jpg

20140316-201250.jpg

20140316-201257.jpg

20140316-201303.jpg

20140316-201407.jpg

20140316-201414.jpg

20140316-201422.jpg

20140316-203609.jpg

20140316-203601.jpg

20140316-203554.jpg

20140316-203547.jpg

20140316-203539.jpg

20140316-203532.jpg

20140316-203524.jpg

20140316-203515.jpg

20140316-203507.jpg

20140316-201428.jpg

20140316-203459.jpg

20140316-203451.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà