Colabrodo Pro Piacenza, il Borgomanero piazza il colpaccio al Siboni. Le foto

16 Marzo 2014

20140316-171936.jpg

Dopo l’impresa di Seregno, il Pro Piacenza inciampa nel match che, sulla carta, sembrava rappresentare una pura formalità per i rossoneri che pagano carissima la pessima giornata della retroguardia. Termina 4-3 in favore di un Borgomanero sempre avanti e che ha concretizzato tutte quante le occasioni create dalle parti di Donnarumma: anche l’estremo difensore è stato protagonista di una pessima giornata, con almeno due reti che sembrano derivare da una prova non irreprensibile del numero uno piacentino.
Nel primo tempo è stato Piccolo a rimediare al vantaggio ospite di Picco; i lombardi non si sono però fermati e, prima del riposo, è partito lo show di Piraccini che, con una tripletta ha affondato il Pro Piacenza che aveva provato a rialzare la testa al 52′, quando Matteassi era riuscito a mettere a segno la rete del momentaneo 2-2. Di Bignotti, in pieno recupero, il gol che ha acceso il finale. Il Pro ha chiuso in nove uomini: espulsi proprio Bignotti e Rieti. In classifica però, nessuna ripercussione: il vantaggio sull’Inveruno rimane solido a +9.

Pro Piacenza-Borgomanero 3-4
Pro Piacenza (4-3-3): Donnarumma 5, Feher 5, Rieti 5, Colicchio 6 (19’ st Bignotti 5), Carminati 6, Marmiroli 5,5, Silva 6, Cazzamalli 5,5 (23’ st Cortesi 5,5), Matteassi 6,5, Piccolo 6,5, Franchi 5,5 (23’ st Delfanti 5,5). A disp.: Ballerini, Pessagno, Santi, Dosi, Tenderini, Jakimovsky. All. Franzini.
Borgomanero (4-4-2): Mandelli 6, Soit 6, Picco 6,5, Viscomi 6, Gambuto 6, Buzzi 6 (27’ st Musso 6), Piccinotti 6,5, Bonacina 6 (22’ st Gerbaudo 6), Tiboni 7, Tonani 7 (30’ st Di Martino 6), Piraccini 8. A disp.: Ramazzotti, Rota, Scurati, Massara, Raimondi, Maugeri. All.: Melosi.
Arbitro: D’Ascanio di Ancona (Dusi-Petralli).
Reti: 10’ pt Picco, 32’ pt Piccolo, 39’ pt 17’ st (rig) e 23’ st Piraccini, 6’ st Matteassi, 46’ st Bignotti.
Note: Giornata primaverile, campo in buone condizioni. Spettatori: 500 circa. Espulsi Bignotti al 47’ st per gioco violento e Rieti al 48’ st per proteste. Ammoniti: Silva, Cazzamalli, Piccolo, Franchi, Bonacina, Tiboni. Angoli: 6-4. Recupero: 1’-4’. Prima della partita il presidente Domenico Scorsetti ed il presidente onorario Renzo Tacchini hanno donato a Rieti la maglietta celebrativa per le sue 150 presenze in rossonero.


Notizia delle 16.17
In pieno recupero il Pro Piacenza riapre il match con Bignotti che chiude la sua azione personale con la botta che vale il 4-3: sarà un finale palpitante, con i rossoneri protesi in avanti a caccia del clamoroso pareggio.

Notizia delle 16.10
Incredibile ma vero: ancora Piraccini al 28′ mette a segno la sua tripletta che vale il poker di un Borgomanero che ora conduce per 4-2. Un quarto d’ora a disposizione di un Pro Piacenza per rimettere a posto le cose, ma difesa rossonera sotto accusa.

Notizia delle 15.55
Ospiti in vantaggio per la terza volta: decisivo un calcio di rigore conquistato da Tonali al 60′ e trasformato da Piraccini che firma così la sua doppietta che vale il 2-3. Franzini corre ai ripari: fuori Colicchio, un difensore, dentro Bignotti, un attaccante.

Notizia delle 15.45
È il solito Matteassi a togliere le castagne dal fuoco: è il suo colpo di testa, al 52′, a firmare il nuovo pareggio. Tutto nato da un calcio di punizione di Silva corretto da Cazzamalli e ribadito in rete dal sette rossonero che mette a segno così il gol del 2-2.

Notizia delle 15.15
Al 39′ Donnarumma commette un errore clamoroso in uscita: presa mancata e palla consegnata al fantasista Piraccini che da due passi mette dentro il pallone dell’1-2. Tutto da rifare per il Pro Piacenza. Al riposo risultato che pende ancora dalla parte degli ospiti.

Notizia delle 15.05
Anche il Pro va in rete da calcio d’angolo: al 33′ Michele Piccolo svetta in piena area e mette dentro il pallone dell’1-1. I rossoneri non stanno peró brillando e hanno faticato parecchio in questa prima parte di incontro.

Notizia delle 14.55
Al 20′ esatto, Pro ad un passo dal pareggio: è Colicchio a centrare un palo clamoroso direttamente da calcio di punizione calciato a giro dai venticinque metri con il destro. Il Pro sta crescendo ma regge il vantaggio dell’Alzano.

Notizia delle 14.45
Al 10′ è Picco, su azione susseguente ad un calcio d’angolo, a spedire alle spalle di Donnarumma il destro che vale l’imprevisto svantaggio dopo 10 minuti di nulla totale. Per il Pro reazione immediata al 12′, quando Franchi allarga troppo il piatto destro da ottima posizione in piena area.

Notizia delle 14.30
Mister Franzini può contare sull’intera rosa a disposizione e spedisce in campo la formazione tipo per contrastare una pericolante del campionato come il Borgomanero. A otto turni dal termine del campionato il Pro Piacenza cerca ulteriori punti per rinsaldare un primo posto che pare blindato: nove le lunghezze di vantaggio sull’Inveruno.
Queste invece, le formazioni in campo al Siboni:

PRO PIACENZA: Donnarumma, Feher, Carminati, Rieti, Silva, Colicchio, Matteassi, Cazzamalli, Piccolo, Franchi, Marmiroli. All. Franzini (Ballerini, Pessagno, Santi, Dosi, Cortesi, Tenderini, Jakimovsky, Bignotti, Delfanti)
BORGOMANERO: Mandelli, Soit, Gambuto, Bonacina, Visconti, Picco, Buzzi, Piccinotti, Tonani, Piraccini, Tiboni. All. Melosi

© Copyright 2021 Editoriale Libertà