Prosegue la maledizione del Siboni: Pro, festa rinviata a giovedì prossimo

13 Aprile 2014

20140413-183022.jpg

Impreciso, svagato e irritante: tre aggettivi che fotografano al meglio il Pro Piacenza osservato oggi al Siboni al cospetto di un incredulo Mapello Bonate che viola la tana della capolista con un perentorio 3-1.
I bergamaschi sono pimpanti sin dall’avvio e approfittano del black out di Matteassi e soci già nei primi cinque minuti: Piras e Mauri firmano l’1-2 che gela la tribuna del Siboni. Il Pro sembra però rientrare in partita a metà primo tempo con Marmiroli, ma al rientro dagli spogliatoi, ancora Mauri firma il tris. Fino al 90′ i rossoneri ci provano ma in maniera confusa e priva di costrutto. Il vantaggio rimane peró a +8 vista la sconfitta di Inveruno e Seregno. Probabile che la festa sia rinviata a giovedì prossimo quando, ancora al Siboni, la squadra di Franzini ospiterà la Sambonifacese.

Notizia delle 16.20
Clamorosa occasione sciupata da Matteassi al 10′: il sette rossonero spara sul corpo del portiere in uscita dopo una bella iniziativa personale. Nel frattempo Franzini getta nella mischia Delfanti: l’attaccante sostituisce il deludente Piccolo.

Notizia delle 16.10
Contropiede micidiale del Mapello Bonate che, grazie al tiro strozzato di Mauri, perviene al gol dell’1-3. Un avvio di ripresa che ricalca il terribile inizio di partita dei rossoneri.

Notizia delle 16
Nessun cambio ad inizio ripresa per i due allenatori. Il Pro Piacenza deve cercare di riportare sui binari della parità la gara anche alla luce delle ottime notizie che giungono da Inveruno: la seconda della classe è sotto di un gol con l’Aurora Seriate.

Notizia delle 15.35
Che emozioni al Siboni! È il giovane Marmiroli al 27′ a riportare a galla il Pro Piacenza con un destro d’incontro scagliato dal limite dell’area: la palla si infila alla destra di Invernizzi che si arrende al pallone dell’1-2.

Notizia delle 15.25
Ancora pericoloso il Mapello Bonate al 20′ con la splendida conclusione di Sorti da fuori: stop e tiro alla velocità della luce, pallone appena altro con Donnarumma battuto. I rossoneri lasciano il pallino del gioco in mano agli avversari.

Notizia delle 15.20
Reazione del Pro Piacenza: prima il sinistro di Matteassi al 13′, un minuto dopo il mancino da calcio di punizione di Cortesi trova prontissimo Invernizzi a bloccare i pericoli verso la porta del Mapello Bonate. Il risultato rimane sul 2-0 in favore degli ospiti.

Notizia delle 15.05
Partenza shock del Pro Piacenza che viene castigato in avvio di gara, al 3′, da bomber Piras, abile a girarsi in piena area e trasformare in oro un pallone del tutto innocuo per la difesa rossonera. Partenza in salita per il Pro che subito dopo è castigato da Mauri con un destro da fuori area. Incredibile avvio di gara.

Notizia delle 15
È il pericolante Mapello Bonate l’avversario di giornata di un Pro Piacenza che sogna di mettere in cassaforte già oggi lo “scudetto” di serie D. In caso di vittoria e concomitante passo falso dell’Inveruno, i ragazzi di Franzini potrebbero festeggiare con tre turni d’anticipo lo sbarco tra i professionisti.
Il tecnico di Vernasca spedisce in campo Jakimovsky vista l’assenza di Rieti e punta ancora su Cortesi al centro del campo al fianco di Marmiroli e Cazzamalli. Davanti, spazio al trio meraviglia Matteassi-Piccolo-Franchi.

PRO PIACENZA: Donnarumma, Jakimovsky, Castellana, Colicchio, Carminati, Marmiroli, Cortesi, Cazzamalli, Matteassi, Piccolo, Franchi. All. Franzini
MAPELLO BONATE: Invenizzi, Ferrari, Adiansi, Pedrocca, Nicolosi, Alushaj, Mauri, Verzelletti, Piras, Pedrocchi, Sorti. All. Mazzoleni

© Copyright 2021 Editoriale Libertà