Elezioni amministrative. Viaggio tra i Comuni della Valtrebbia al voto

16 Aprile 2014

Elezioni comunali (3)-800

Anche la Valtrebbia si prepara al voto del 25 maggio. Sono 90mila gli elettori dei 34 comuni piacentini chiamati a rinnovare le amministrazioni locali.

RIVERGARO Il candidato sindaco del centrosinistra è il 32enne Andrea Albasi. Si tratta di una candidatura in continuità con l’amministrazione guidata da Pietro Martini, Albasi infatti è l’attuale assessore alla cultura e segretario locale del Pd. La Lega Nord non esclude la corsa solitaria. In piena attività la lista “Essere Rivergaro”, guidata da Silvana Maserati, 54 anni, libera professionista con una laurea in Scienze economiche e Master per revisore dei conti enti locali.

GOSSOLENGO Dopo dieci anni, il sindaco Maria Bianchi ha ceduto il testimone al suo attuale vicesindaco Angelo Ghillani, 54 anni, alla guida della lista “Insieme per Gossolengo”. Dall’altra parte c’è il consigliere comunale Daniele Sesenna, 44 anni, imprenditore e geometra, oltre che noto rugbista, candidato della civica “Cambiare Gossolengo”.

GRAGNANO Sembra ormai certa la candidatura di Patrizia Calza, assessore della giunta municipale del sindaco uscente Andrea Barocelli. Sembra profilarsi un duello con un ex sindaco: manca l’ufficialità, ma stando alle ultime voci raccolte in paese, Gianpaolo Crespoli, ex primo cittadino, potrebbe essere lo sfidante per la corsa alla poltrona da sindaco.

BOBBIO La maggioranza sembra ancora lontana dal trovare una quadra sul candidato. L’attuale sindaco Marco Rossi potrebbe ricandidarsi, ma, tra le fila dello stesso partito, la Lega Nord, sembrerebbe avere la stessa intenzione anche l’ex primo cittadino Roberto Pasquali. Per Forza Italia, vi sarebbe in corsa anche la candidatura del vicesindaco Michele Frassinelli, mentre, nel centrosinistra, la battaglia dell’inverno scorso tra bersaniani e renziani ha lasciato non poche ferite nel circolo del Pd, ancora alla ricerca di un candidato ufficiale sul quale far convergere le forze.

TRAVO Si ricandida il sindaco uscente Lodovico Albasi. Suoi avversari, potrebbero essere il consigliere di maggioranza Pietro Tagliaferri, stando alle prime indiscrezioni e Antonio Zanetti, consigliere comunale di minoranza eletto in una lista di centrodestra.

COLI Dopo essere stato sindaco per 28 anni come storico esponente della Dc, Luigi Bertuzzi, 75 anni, ritenta la corsa al Comune, preannunciando così la stessa sfida del 2009 con l’attuale sindaco “renziano” Massimo Poggi. A differenza di cinque anni fa vi è una terza lista, “Coli e Perino domani”, formata da un ex assessore della giunta Poggi, Cristiano Ferrari, che aveva manifestato di recente il suo dissenso nei confronti dell’amministrazione. Secondo le ultime indiscrezioni, potrebbe presentarsi a sorpresa anche una quarta lista.

CORTEBRUGNATELLA Mentre il sindaco Ettore Bossini, sta valutando l’ipotesi del terzo mandato inserita nel Ddl Delrio per i Comuni sotto i 3mila abitanti, anche il vicesindaco Emilia Albertelli (che già aveva sostituito Bossini durante la sospensione dall’incarico), secondo le recenti indiscrezioni, potrebbe scendere in campo come candidata. Sempre restando nell’ambito delle voci, l’avversario potrebbe essere l’ex presidente della Comunità montana e oggi consigliere comunale, Mauro Guarnieri.

CERIGNALE Nel secondo Comune più piccolo della regione, la minuscola Cerignale, si dovrebbe ripresentare come sindaco Massimo Castelli. Non si sa nulla sulle possibili liste avversarie.

ZERBA Il sindaco Claudia Borrè avrebbe scelto il suo successore (con ogni probabilità si tratta di Giuseppe Barbieri), ma a tardare l’ufficializzazione della candidatura è subentrato il Ddl Delrio che, diventato legge, permette ora al sindaco Borrè (figlia dell’ex sindaco Giovanni Paolo) di prendere in considerazione il terzo mandato nel suo paese. Secondo le indiscrezioni, anche l’attuale vicesindaco Ferruccio Arrigoni sarebbe pronto a presentare una sua lista. Ma per il momento tutto è fermo.

OTTONE Per il momento – anche se non si esclude una terza lista all’ultimo – sembra venire avanti un testa a testa a Ottone. Dopo che il sindaco Giovanni Piazza ha confermato di non volersi ricandidare per il secondo mandato, i nomi che sono dati ormai per ufficiali in paese sono quelli del medico Federico Beccia (candidato in passato per Fratelli d’Italia) e dell’ingegnere Fabio Tornari, classe 1977, dipendente Eni. I candidati si confronteranno il 26 aprile, alle 15.30, nel centro polivalente del Comune di Ottone.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà