Elezioni: nuove candidature. Sabato la consegna delle liste

24 Aprile 2014

Elezioni comunali (1)-800

Nuovi aggiornamenti dal fronte delle candidature alla poltrona di sindaco nei 34 comuni piacentini chiamati al voto il 25 maggio. Entro sabato prossimo i candidati dovranno presentare le liste.

CORTEBRUGNATELLA – La corsa alla poltrona di primo cittadino a Cortebrugnatella, per la quale sono già stati fatti i nomi di Ettore Bossini, Emilia Albertelli e Mauro Guarnieri, sembra destinata a far registrare un colpo di scena. A concorrere, infatti, ci sarebbe l’ex “delfino” dell’attuale sindaco Bossini, Stefano Gnecchi, ora seduto tra i banchi della maggioranza.

NIBBIANO – Scende in campo Giovanni Cavallini. Dirigente d’azienda di 52 anni, originario di Milano ma residente a Sala Mandelli da una quindicina di anni, Cavallini si presenta alla testa di una lista civica denominata “Avremo cura”. La lista, pur svincolata dai partiti, ha come area politica di riferimento il centrodestra.

FARINIAntonio Mazzocchi, sindaco uscente di Farini, tenta il tris, sciogliendo le riserve e confermando di ricandidarsi per le amministrative del 25 maggio. Per l’approvazione del decreto Delrio, Mazzocchi, 57 anni, impiegato alla Provincia di Piacenza, scende in campo con la lista “Uniti per Farini” che lo ha sostenuto anche alle precedenti elezioni del 2009. Antonio Mazzocchi è sindaco dal 2004.

SAN GIORGIO – E’ Giuseppe Quattrini, 36enne ricercatore universitario e produttore agricolo, il candidato sindaco di San Giorgio piacentino che si presenta per la lista Scegli San Giorgio.  A contendere la carica di sindaco si ripresenta Giancarlo Tagliaferri, 53 anni attuale primo cittadino del paese.

CAORSO Elena Ghioni è il candidato sindaco della lista civica “Ca Orso Tradizione e Progresso. Una scelta dibattuta, che ha portato la caorsana, già candidata per le amministrative del 1999, a dare la propria disponibilità per farsi guida di un nuovo gruppo di cittadini pronti a scendere in campo per governare il paese. Classe 1952, sposata con due figli e tre nipoti, è ormai prossima alla pensione. E’ stata consigliere di minoranza a Caorso durante l’amministrazione Nastrucci e fino allo scorso anno è stata tesserata Lega Nord. La candidatura di Elena Ghioni va ad aggiungersi a quelle già annunciate di Roberta Battaglia, Carlo Torreggiani e Claudio Bonfanti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà