Pro Piacenza, Scorsetti: “Non parlerò più con i Gatti”. Piace: “No polemiche”

29 Aprile 2014

Pro Piacenza dal sindaco (3)

In merito alle dichiarazioni che hanno scatenato la reazione del presidente del Pro Piacenza è arrivato il comunicato del Piacenza Calcio che parla di dichiarazioni “mal riportate e mal interpretate in quanto estrapolate da una conversazione più ampia e lontana da toni offensivi e discriminatori nei confronti del presidente Scorsetti”.
La nota prosegue sostenendo che “la volontà era quella di ribadire come non sia nell’interesse del Piacenza dare seguito a un progetto di fusione già in partenza limitato nel tempo”. Il comunicato si conclude: “Il Piacenza Calcio ha sempre riconosciuto i meriti sportivi del Pro Piacenza e non ha alcun interesse a dare adito a polemiche e incomprensioni tra le due società impegnate, con dedizione e sacrificio, nella propria attività”.

AGGIORNAMENTO DELLE 11.50 – Al termine dell’incontro in Municipio tra l’amministrazione comunale e il Pro Piacenza, vincitore del campionato di Serie D, il presidente Domenico Scorsetti era un fiume in piena contro i fratelli Gatti, proprietari del Piacenza Calcio. A scatenare l’ira le dichiarazioni rilasciate ieri all’incontro con l’assessore Cisini, al quale il Pro Piacenza non ha partecipato, dopo le parole di chiusura della società biancorossa riguardo alla fusione con il Pro Piacenza. Ieri i fratelli Gatti hanno dichiarato che “non parlano con un presidente di 74 anni che viene da Crema”, una dichiarazione che ha mandato su tutte le furie Scorsetti, il quale ha replicato: “Questa è maleducazione, non parlerò mai più con i Gatti; mi avevano fatto una pessima impressione già la prima volta che li avevo incontrati”.

NOTIZIA DELLE 11.30 – Il Pro Piacenza, autore del “miracolo” sportivo che ha riportato la città di Piacenza tra i professionisti, è stato ricevuto in Municipio dal sindaco Dosi e dall’assessore Cisini. A dominare nella sala consiliare è il trofeo che l’amministrazione ha voluto donare alla squadra per il campionato trionfale. Il pensiero di tutti va alla fusione sfumata con il Piacenza ma nessuno in conferenza fa accenno al delicato argomento.

“È un onore per noi essere ricevuti nella sala consiliare e onoreremo la serie C. Dobbiamo cercare un nuovo campo perché il nostro non è idoneo” ha dichiarato il presidente Domenico Scorsetti. “Ci sentiamo più sicuri grazie alla presenza al nostro fianco dell’amministrazione” ha aggiunto lo sponsor Bruno Giglio che ha ringraziato tutto lo staff a partire da mister Franzini. “Questa è una favola di persone serie che hanno raggiunto un obiettivo – ha proseguito Giglio – continuerò ad impegnarmi perché la favola prosegua”. Capitan Matteassi ha concluso con un ringraziamento speciale alla dirigenza”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà