Niviano: la penna nera Orsato alla grande festa degli arbitri piacentini. Le foto

30 Maggio 2014

20140531-001409.jpg

L’arbitro internazionale Daniele Orsato è stato l’ospite d’onore della tradizionale festa di fine stagione dei direttori di gara piacentini del presidente Antonio Lanzoni. In un noto locale di Niviano, tutti presenti i principali rappresentanti delle istituzioni calcistiche della città, oltre all’assessore allo sport Giorgio Cisini che, sollecitato riguardo alla delicata questione legata al futuro del Copra Elior non ha rilasciato dichiarazioni ma ha mostrato un incoraggiante ottimismo circa un positivo epilogo della vicenda.

Una serata che, come sempre, è stata l’occasione per rendere omaggio ai migliori fischietti della sezione di Piacenza. È andato a Simone Braga il premio “Beppe Marenghi”. Presente anche Alfredo Trentalange, ex direttore di gara di serie A, ora responsabile tecnico della Can A. E poi tanti applausi per Orsato che, dopo la foto scattata con Bruno Plucani, ha parlato anche del suo passato da alpino. Dopodichè, con il suo discorso risoluto ma convincente ha saputo catalizzare l’attenzione dei giovani arbitri piacentini: “Se sono arrivato in serie A e poi alla direzione di gare internazionali, partendo da un piccolo paese di montagna di cinque mila anime e arrivando a 30 anni senza conoscere una parola di inglese, penso che tutti quanti possano farcela. È una questione di volontà: tutti quanti voi ce la potete fare”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà