Piacenza

I lavoratori Rdb a Fuori Sacco: “Noi ci crediamo, possiamo rinascere”

4 marzo 2015

20150304-205630.jpg

Praticamente ogni famiglia piacentina ha una storia difficile da raccontare se si parla di lavoro e di disoccupazione. Come quella di Marina, 44 anni, piacentina che ha passato tutto ciò che di brutto può capitare a un lavoratore: stipendi non pagati, cassa integrazione, disoccupazione. Da lei è partita “Fuori Sacco”, in diretta questa sera su Telelibertà, condotto dai giornalisti Nicoletta Bracchi e Michele Rancati. “Siamo ancora in una situazione pesantissima – ha commentato in studio Marina Molinari della Cisl – in cui la maggior parte dei problemi si sta scaricando duramente sull’anello più debole, vale a dire i lavoratori”. “Purtroppo i segnali di ripresa sono ancora troppo lievi – ha aggiunto l’imprenditore Alberto Rota, designato alla successione di Emilio Bolzoni alla guida di Confindustria Piacenza – per sperare che possano avere benefici a breve sull’occupazione”. Il direttore di Confapindustria Andrea Paparo ha voluto però sottolineare come spesso “casse integrazioni e licenziamenti arrivino a seguito di difficoltà che per prime colpiscono gli imprenditori, sulla stessa “barca” dei loro dipendenti”. Francesco Rolleri, imprenditore e presidente della Provincia, ha ricordato la paradossale storia “di uno Stato che, lasciando le Province nel limbo delle competenze e senza risorse, ha portato alla non conferma dei contratti precari del Servizio agricoltura, assunti dalle cooperative”.

Nella seconda parte edizione speciale del “Timbro”, il confronto a due che stavolta si è sviluppato a distanza tra Federico Ghizzoni (amministratore delegato di Unicredit) e il sottosegretario all’Economia, Paola De Micheli: entrambi hanno dimostrato grande attaccamento a Piacenza, non nascondendo i problemi attuali ma dicendosi speranzosi per una stagione di rinascita.

Intensa poi la testimonianza di Alessandro Vaghini, da 33 anni in Rdb, che ha ricordato il percorso prima glorioso e poi difficile della storica impresa piacentina, dichiarata fallita: “Ma le commesse ci sono, le nostre competenze anche: noi ci crediamo ancora, il rilancio è possibile”. Un messaggio chiaro a curatori e potenziali acquirenti.

CRISI AZIENDALI E IDEE PER IL RILANCIO A FUORI SACCO – Tutto il sistema piacentino al capezzale del “grande malato”, vale a dire l’economia locale. Si parla di crisi aziendali, chiusure di negozi, licenziamenti, ma anche di proposte per il futuro rilancio del nostro territorio questa sera a Fuori Sacco, il programma di Telelibertà in onda ogni mercoledì alle 21 in diretta dallo Spazio Rotative.
Ospiti del direttore del Tgl Nicoletta Bracchi e del giornalista Michele Rancati sono il presidente della Provincia Francesco Rolleri, l’imprenditore Alberto Rota, il direttore di Confapindustria Andrea Paparo e il segretario della Cisl Marina Molinari. Importanti contributi arriveranno anche da parte dell’amministratore delegato di Unicredit Federico Ghizzoni e del sottosegretario all’Economia Paola De Micheli.
Un focus specifico sarà dedicato al fallimento della Rdb, con la presenza di uno dei dipendenti che lavora a Pontenure da decine di anni.
Regia di Filippo Adolfini e editing di Marcello Marchesini.

Per intervenire:
Email: [email protected];
Sms e WhatsApp: 335.7422274;
Facebook: www.facebook.com/Fuorisacco;
Twitter: @teleliberta – hashtag #fuorisaccolive.

La replica della puntata sarà trasmessa su Telelibertà giovedì alle 9.15, venerdì alle 17 e alle 23, sabato alle 11 e alle 20.30.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Foto Gallery Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE