Novara spietata: Nordmeccanica Rebecchi, situazione disperata. Le foto

21 Aprile 2015

20150421-221908.jpg

Non basta un fantastico quarto set, durante il quale la Nordmeccanica Rebecchi si risolleva da una situazione finale al limite del drammatico: annullate due palle per il match, le piacentine cedono dopo alcuni scambi infiniti che per Novara valgono il 26-24, ma soprattutto il 3-1 conclusivo. Una vittoria, quella delle ragazze di Pedullà, che fa il paio con con quella di sabato scorso: le piemontesi sono ad un solo punto dalla finalissima tricolore e sabato prossimo, alle 20.45 al Pala Terdoppio, la Nordmeccanica Rebecchi sarà chiamata ad una vera e propria impresa per evitare di vedersi scucire lo scudetto dalle maglie.

NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA-IGOR GORGONZOLA NOVARA 1-3
(21-25; 25-23; 20-25; 24-26)


Aggiornamento
Igor Gorgonzola Novara fa di nuovo la voce grossa nel terzo set: le piemontesi chiudono sul 25-20 il parziale che ha visto le piacentine quasi sempre all’inseguimento. Ci pensa la Barun a mettere il sigillo sul set.

Aggiornamento
Nordmeccanica Rebecchi c’è e lotta: al contrario di quanto visto in gara-1, le biancoblu reagiscono dopo aver perso il primo set e conquistano il secondo parziale lottando sul filo dell’equilibrio con Novara. Di Iulio firma il 25-23 finale.

Aggiornamento
Parte male anche gara-2 per Nordmeccanica Rebecchi che dopo un ottimo avvio di primo set, viene piegata da una Igor Novara cinica che conquista il parziale con il punteggio di 25-21.

Aggiornamento
Tutto come previsto al Palabanca dove la Nordmeccanica Rebecchi è in campo con il sestetto tipo già visto all’opera nel primo round nella tana di Igor Novara, quando Sansonna e socie chiusero con un 3-0 secco. Dunque, Dirickx dirige il traffico con Van Hecke opposto, Leggeri e Vargas sono le centrali, Di Iulio e Sorokaite agiscono in banda con la Cardullo nel ruolo di libero.

Notizia delle 00.05
Questa sera alle 20.30 al Palabanca, la Nordmeccanica Rebecchi ha a disposizione un unico risultato per sperare di non vedere compromessa la serie di semifinale con Igor Gorgonzola Novara. Dopo la fragorosa caduta per 3-0 patita nel palazzetto piemontese, serve un deciso cambio di rotta rispetto a quanto osservato nei primi due set di gara-1 quando il sestetto di Pedullà ha letteralmente asfaltato le biancoblu. “Così non si va da nessuna parte” dichiaró a fine partita Marco Gaspari: l’auspicio é che le parole del tecnico piacentino abbiano fatto breccia nell’orgoglio delle campionesse d’Italia in carica.
Nell’altra semifinale invece, nuovo successo dell’Imoco Conegliano di Chiappini che, con Pomì Casalmaggiore, ottiene la seconda vittoria e avverte ormai il profumo della finalissima.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà