D’Avenia in Cattolica: “Don Puglisi mi ha insegnato la speranza”

28 Aprile 2015

ALESSANDRO D AVENIA in Cattolica (6)

Alessandro D’Avenia ricorda don Pino Puglisi: il popolare scrittore è intervenuto all’università Cattolica per presentare il suo ultimo libro e davanti a centinaia di studenti ha ricordato la figura del sacerdote vittima della mafia.

“È stato l’insegnante della mia scuola quando l’hanno ammazzato – ha spiegato -; a diciassette anni in una Palermo degli omicidi di Falcone e Borsellino non ho perso la speranza perché ho conosciuto il sorriso di quell’uomo che non si è scoraggiato in un quartiere come Brancaccio. Raccontare questa storia è diventato quindi un modo per raccontare la speranza a me e a tutti quelli che la leggeranno”.

Notizia delle 7 – Nuovo appuntamento con Let’s Book alla Cattolica. Oggi pomeriggio alle 16.30 sarà Alessandro D’Avenia a confrontarsi con il pubblico sul tema “Il coraggio e la paura”.

Scrittore, insegnante e sceneggiatore, D’Avenia ha pubblicato nel 2014 il suo terzo romanzo “Ciò che inferno non è” in cui, con l’emozione del testimone e la potenza dello scrittore, narra una lunga estate in cui tutto sembra immobile eppure tutto si sta trasformando, e ridà vita a un uomo straordinario, don Pino Puglisi, che nelle pagine del romanzo dialoga con la sua voce pacata e mai arresa, con quel sorriso che non si spense nemmeno di fronte al suo assassino.
Un romanzo di formazione, che racconta uno spaccato della Palermo dei primi anni Novanta e di un quartiere, Brancaccio, in cui si incrociano storie e destini diversi.

D’Avenia sarà intervistato dalla dottoressa Sabrina Cliti, responsabile delle Relazioni esterne e comunicazione dell’Università Cattolica, e dalle dottoresse Antonella Arioli e Alessandra Augelli, docenti presso la facoltà di Scienze della formazione.

Scrittore, sceneggiatore e insegnante, D’Avenia deve gran parte della sua popolarità al successo del suo libro d’esordio, “Bianca come il latte, rossa come il sangue”, pubblicato nel 2010 e da cui è stato tratto l’omonimo film prodotto da Rai Cinema, alla cui sceneggiatura ha partecipato in prima persona.

Nel 2011 viene pubblicato “Cose che nessuno sa”. I romanzi di Alessandro D’Avenia sono tradotti in più di venti paesi.

d'avenia

© Copyright 2021 Editoriale Libertà