Capitan America “ingrassato” di Tirelli conquista Sgarbi: esposto a Expo

07 Maggio 2015

expo3

“Capitan America ha mangiato troppi hamburger”, quale personaggio avrebbe potuto rappresentare meglio Expo 2015? Vittorio Sgarbi, aiutato dal suo intuito, è rimasto folgorato dall’opera realizzata dall’artista piacentino Giuseppe Tirelli, tanto da volerla a tutti i costi all’esposizione universale di Milano. Il critico d’arte, che ha fatto della provocazione il suo segno distintivo, ha colto nella scultura del piacentino quel tocco ironico adatto all’evento. Il 15 maggio Sgarbi inaugurerà, a Expo, la mostra “I tesori d’Italia”, un mix tra opere d’arte antiche e contemporanee. La scultura di Tirelli ha già trovato spazio nell’area verde dei padiglioni di Eataly. E’ alta 1,70 e larga 88 centimetri ricoperta da marmi, zirconi e paste vitree tagliate tutte a mano con la tecnica antica del mosaico bizantino. Al progetto hanno collaborato Marco Santi, mosaicista che guida la scuola di Ravenna e Laura Gavioli. Tirelli aveva realizzato Capitan America, in una versione più piccola, negli anni duemila e l’opera aveva riscosso grande successo a Londra e New York. Ora sarà protagonista, assieme ad altre 10 sculture, a Expo 2015, dove sarà ammirata da visitatori provenienti da tutto il mondo.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà