Rdb senza pace: in 350 a rischio, sindacati sul piede di guerra

13 Luglio 2015

RDB (4)-800

L’Rdb rischia di ripiombare ancora una volta nel caos. L’incontro con i nuovi acquirenti arabi, nella storica sede di via dell’Edilizia a Pontenure, è stato “Piuttosto deludente”, per le organizzazioni sindacali, Cgil, Cisl e Uil. Che ora potrebbero far saltare l’accordo sindacale, da siglare entro il 31 luglio, quindi fra pochissimi giorni.

La società acquirente, Strategic Project Investment Holding (soci risultano, per la totalità delle azioni, cittadini stranieri, già soci della Special Steps Oman), ha annunciato infatti di voler salvare solo 45 lavoratori sugli oltre 400 del gruppo.

L’amministratore delegato della società, Nader Abu Zaid, ha dichiarato: “Il marchio è conosciuto – ha spiegato -. Non crediamo al momento di poter far rinascere la Rdb, ma di certo vorremmo poterla portare ai livelli precedenti. Vorremmo aprire nuove sedi all’estero. Per Pontenure, intendiamo comunque di certo valorizzare la sede, creando un nuovo Centro di formazione e sviluppo”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà