Piacenza

Gossolengo, “Luci (a Led) e ombre sul campo giochi”. Lamentela di un residente

11 settembre 2015

city (6)-800

La notizia della installazione delle luci a led del territorio di Gossolengo ha suscitato in un lettore la contrapposizione tra l’innovazione tecnologica e lo stato di salute del parco giochi del paese.

Ho letto con vivo interesse il vostro articolo odierno riguardante l’investimento da un milione e 200mila euro per rendere Gossolengo, tra le prime città in Italia, una “Led town”. Appellativo di forte impatto, un misto di tecnologia futuristica (ma non troppo) e di vocazione al risparmio energetico a tutela dell’ambiente. Lodevole, almeno a un primo sguardo. Lo stesso sguardo, io e mia figlia, lo abbiamo rivolto ieri alle attrezzature dedicate allo svago dei più piccoli ed al riposo dei più grandicelli nel “central park” di “Gossolengo City”. L’impatto che abbiamo avuto ci ha amaramente colpiti per le molte ombre e le poche luci forniteci: panchine distrutte, giochi in legno con bulloni taglienti esposti, piastrelle di gomma mancanti, schegge di legno disseminate qua e là…per non parlare – ahinoi – degli spazi verdi poco curati. Potrà anche sembrare, agli occhi dei più, l’ennesima lamentela sterile e borbottante, in tipico stile “old Piacenza”, ma gradirei ardentemente (visto che i tributi che si pagano sono sempre più alti e numerosi) che, quando la sera le moderne e “risparmiose” luci led illumineranno Gossolengo e i suoi parchi giochi, potessero incontrare uno spettacolo più edificante, e soprattutto più sicuro per l’incolumità dei propri piccoli visitatori.

Grazie.
Marco da Gossolengo

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Foto Gallery Tu Cronista

NOTIZIE CORRELATE