Piacenza

Esami e visite, ridotte le attese.
Baldino: “Ora gli interventi chirurgici”

14 dicembre 2015

IMG_00002937 (2)

Visite ed esami, la produzione è aumentata. Lo spiega il direttore generale dell’Ausl di Piacenza Luca Baldino: “Abbiamo assunto sei specialisti in più, il costo nel 2015 è stato di quasi 200mila euro. Inoltre abbiamo esteso l’orario di accesso al sabato mattina e applicato l’overbooking dinamico” ha affermato.

Oggi sono stati presentati in dettaglio i dati che mostrano la riduzione dei tempi di attesa.

“Abbiamo raggiunto l’obiettivo del piano regionale, a dicembre nel 99% dei casi abbiamo rispettato gli standard”. Nella settimana dal 30 novembre al 6 dicembre le 42 prestazioni principali oggetto di valutazione hanno ampiamente superato la soglia del 90%: sulle 45.404 prestazioni prenotate, 44.041 hanno rispettato i tempi.

Per il 2016 l’obiettivo dichiarato da Baldino è quello di mantenere questo trend e di ridurre anche i tempi di attesa degli interventi chirurgici, in particolare di quelli oncologici. Infine un appello al senso civico dei cittadini: “Intensificheremo i controlli sugli utenti che non si presentano all’appuntamento senza disdire e quindi ci impediscono di assegnare la prestazione ad un’altra persona. La Regione – ha concluso Baldino – prevede che a partire dai prossimi mesi chi non disdice con 48 ore di anticipo debba pagare una parte della prestazione”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Economia e Politica Foto Gallery Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE