Piacenza

Mostruoso Piace: solo vittorie al Garilli. I tifosi insultano Madonna

20 dicembre 2015

Piacenza Calcio Virtus Bergamo (fmd) (17)-1000

Percorso netto. Il Piacenza ottiene la decima vittoria su altrettanti incontri disputati al Garilli: la Virtus Bergamo di Armando Madonna si arrende alla forza della capolista che prevale per 4-0. Tre i gol che arrivano da calcio d’angolo.
La squadra di Franzini impiega quattro minuti per rompere gli equilibri. La rete è di Cazzamalli che irrompe sul corner di Minincleri: sinistro al volo e 1-0 servito. Il Piace rallenta i ritmi e la Virtus Bergamo prova ad impensierire Boccanera che respinge di piede sull’iniziativa dell’ottimo Germani, ben imbeccato dall’ex Amodeo. Matteassi e soci alzano nuovamente i ritmi a metà frazione e passano al 31’: altro corner, questa volta è Marzeglia a svettare e a firmare di testa il raddoppio. Poco prima, era stato Minincleri a cogliere una clamorosa traversa da pochi metri.
Nella ripresa, il tris si materializza al 10’: altro calcio d’angolo e Ruffini al volo infila il 3-0. Proprio in occasione del gol, il difensore si procura un serio infortunio ed è costretto ad abbandonare il campo. La Virtus si fa viva da palla inattiva con la traversa colta da Morosini. Al 41’, su un rinvio sballato di Bacuzzi, Minincleri aggancia il pallone e, dal limite, fissa il punteggio sul 4-0. Tre punti che valgono il +13 sul Lecco, fermato sul pari dalla Pergolettese. Sesta sconfitta per Armando Madonna, pesantemente insultato dai tifosi piacentini che accusano il tecnico di un coinvolgimento nella vicenda legata al calcio scommesse che costò la retrocessione in Lega Pro al Piacenza. Altri tempi, la terza serie pare sempre più vicina.

PIACENZA-VIRTUS BERGAMO 4-0

PIACENZA: Boccanera; Di Cecco, Silva, Ruffini (11′ st Taugordeau), Contini; Saber, Cazzamalli, Minincleri; Matteassi, Marzeglia (38’ st Gherardi), S.Franchi (31′ st Mira). All. Franzini (Cabrini, Cigognini, Ziliani, Colombini, Galuppini, Pezzi)
VIRTUS BERGAMO: Bacuzzi, Ravot, Seck, Tognassi, Lemma, Sberna, Bosio, Mister (26′ st Carobbio), Amodeo, Morosini, Germani. All. Madonna (Pantaleo, Deri, Valietti, Dossi, Facoetti, Lanza, Masinari)
Arbitro: Madonia di Palermo. Assistenti: Fraggetta (Catania) e Grasso (Acireale)Reti: 4’ pt Cazzamalli, 31’ pt Marzeglia, 10’ st Ruffini, 41’ st Minincleri.

Aggiornamento
Al 41′, il Piacenza piazza il poker: rinvio sballato del portiere bergamasco e aggancio di Minincleri che, dal limite dell’area, firma il 4-0. Non c’è più partita, il Piacenza si avvia alla decima vittoria consecutiva in casa.

Aggiornamento
Al 10′ il Piacenza triplica: schema da calcio d’angolo con annessa finta di Matteassi e tiro al volo di Ruffini che buca Bacuzzi che si lascia sfuggire il pallone.

Aggiornamento
Il secondo tempo riparte con un grosso spavento per il Piacenza: ancora Boccanera protagonista sul tocco ravvicinato del solito Germani, con il portiere piacentino che respinge di piede.

Aggiornamento
Al 31′ è raddoppio: dal calcio d’angolo di Minincleri, lo stacco di Marzeglia è imperioso e il pallone bacia la traversa prima di infilarsi alle spalle di Bacuzzi. Tutto facile per i biancorossi, anche se l’attacco della Virtus, quando si innesca, crea sempre situazione potenzialmente pericolose.
Al 34′ miracolo di Bacuzzi: il sinistro a colpo sicuro di Minincleri esalta il portiere bergamasco.

Aggiornamento
Dopo alcuni minuti di pausa da parte dei biancorossi, durante i quali Boccanera respinge di piede il tiro di Bosio da due passi, il Piacenza riprende a menare le danze. E’ Minincleri, al 22′, ad andare ad un passo dal 2-0: dopo la sponda di Marzeglia, mancino secco che si stampa all’incrocio dei pali.

Aggiornamento
Al 4′ è già vantaggio per i biancorossi: dopo un tiro di Matteassi deviato in angolo da Bacuzzi, dal corner susseguente irrompe Cazzamalli che, con il sinistro, firma l’1-0. Si segnala un’accoglienza piuttosto amara per mister Madonna, insultato a ripetizione dai tifosi del Piacenza. Proprio in occasione del gol, infortunio per lo stesso Ruffini costretto ad abbandonare il campo.

Notizia delle 14.30
Ultimo turno dell’anno per il Piacenza Calcio che prova a regalarsi l’ennesima gioia casalinga: al Garilli sarà la Virtus Bergamo di Armando Madonna l’avversario da battere per mantenere il mega vantaggio di undici punti sul Lecco. Dunque, un grande ex come “Mindo” sulla strada dei biancorossi: il tecnico bergamasco torna nella città che lo lanciò dopo oltre quattro e nel pieno di una crisi della sua squadra, reduce da cinque sconfitte consecutive.
Tra le fila biancorosse, assenti Porcino (infortunio) e Sentinelli (squalificato); in panchina i due nuovi acquisti, Gherardi e Colombini.

PIACENZA: Boccanera; Di Cecco, Silva, Ruffini (11′ st Taugordeau), Contini; Saber, Cazzamalli, Minincleri; Matteassi, Marzeglia (38′ st Gherardi), S.Franchi (31′ st Mira). All. Franzini (Cabrini, Cigognini, Ziliani, Colombini, Galuppini, Pezzi)
VIRTUS BERGAMO: Bacuzzi, Ravot, Seck, Tognassi, Lemma, Sberna, Bosio, Mister (26′ st Carobbio), Amodeo, Morosini, Germani. All. Madonna (Pantaleo, Deri, Valietti, Dossi, Facoetti, Lanza, Masinari)
Arbitro: Madonia di Palermo. Assistenti: Fraggetta (Catania) e Grasso (Acireale)

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Foto Gallery Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE