Questa volta il cuore c’è: Lpr sconfitta, ma con Verona non è una resa. Le foto

03 Febbraio 2016

IMG_4468.JPG

Si attendevano segnali di risveglio che potessero finalmente cancellare “l’encefalogramma piatto” di una squadra, Lpr, che cade nuovamente al Palabanca con la più quotata Verona, ma lo fa vendendo cara la pelle.

Un 3-1 in favore degli scaligeri che lascia intravedere progressi nel sestetto di Giuliani che tiene accanto a sè in panchina per tutta la partita capitan Zlatanov.

Il primo set dipinge finalmente il sorriso sui volti dei tifosi biancorossi: è Perrin il protagonista dell’ottimo avvio piacentino che vale il 25-23.

Kovacevic e Troy Sander iniziano a martellare nella seconda parte di gara e, complice una Lpr fallosa in ricezione, il sestetto di Giani si rimette in partita chiudendo sul 22-25, ma Piacenza c’è.

Non ci sono crolli verticali come accaduto nelle precedenti uscite, ma a Tencati e soci non riesce il miracolo: il doppio 19-25 dei periodi conclusivi consegna i tre punti ai gialloblu che riprendono la corsa play off.

Per Lpr, flebili segnali di risveglio in vista del prossimo impegno a Ravenna, in programma mercoledì 10 febbraio alle 20.30.

LPR VOLLEY PIACENZA-CALZEDONIA VERONA 1-3
(25-23; 22-25; 19-25; 19-25)


© Copyright 2021 Editoriale Libertà