Molinaroli e i tifosi scuotono Lpr che reagisce: con Perugia arriva un punto. Foto

28 Febbraio 2016

LPR volley (FOTO CAVALLI)

Questa volta l’ardore e la voglia di andare contro al pronostico si sono visti, eccome: servono cinque set tiratissimi a Sir Safety Perugia per piegare una coriacea Lpr, evidentemente scossa dalle parole pronunciate dal presidente Molinaroli in settimana. Anche i tifosi suonano la carica con uno striscione provocatorio: “Sette punti in venti partite, non vi dimenticheremo” recita il messaggio dei supporters biancorossi che non hanno però fatto mancare il supporto per tutto il corso del match.

La squadra di Giuliani conquista il primo set che si è sviluppato sul filo dell’equilibrio, ma che ha visto i piacentini piazzare il colpo di reni conclusivo; tra le fila piacentine c’è Tavares a fungere da regista con Luburic opposto. Nel secondo set arriva la preventivabile reazione degli uomini di Kovac che rimettono in parità il match. In tribuna ci si attende il crollo di Piacenza che invece regge alla grande e, grazie ad un ottimo Zlatanov e da un Luburic in palla, i biancorossi rimettono il naso avanti con il punteggio di 25-18. Grande battaglia anche nel quarto set, con Atanasjievic e soci che riescono ad allungare la sfida al quinto set. Qui Lpr si arrende sotto i colpi di una Perugia più determinata, ma che conquista due punti soffertissimi, oltre le aspettative.

Per la formazione di Giuliani grande prova, specie a muro, che quantomeno salva l’onore e muove una graduatoria ad un turno dal termine della regular season. Ultimo appuntamento, domenica prossima a Molfetta.

LPR PIACENZA-SIR SAFETY PERUGIA
(26-24; 19-25; 25-18; 22-25; 11-15)

© Copyright 2021 Editoriale Libertà