Piacenza

Volley: Verona si arrende alla Lpr di Marshall. Primo successo stagionale

16 ottobre 2016

lpr piacenza   -  calzedonia verona   ( foto cavalli )

Ha chiuso lui il match, Samuele Papi, e si è gettato a terra come fanno quelli che vincono Wimbledon. Una vera liberazione. Grazie al suo ultimo punto la Lpr volley Piacenza rompe il ghiaccio e trova la prima vittoria in Superlega battendo al tie-break la forte Calzedonia Verona, una delle squadre più in forma del campionato e tra le più accreditate alla vittoria finale. Un match vibrante, equilibrato e incerto fino all’ultimo, dove la differenza l’hanno fatta gli episodi. Con un pizzico di malizia in più Piacenza, in vantaggio prima per 1-0 e poi per 2-1, avrebbe anche potuto portarsi a casa l’intera posta.
Con i suoi 25 punti l’opposto Hernandez è stato l’mvp per distacco dimostrandosi un acquisto azzeccato al pari del suo connazionale Hierrezuelo. Ma con l’ingresso di Marshall titolare, per lui una discreta partita, la Lpr a trazione cubana ha dimostrato importanti passi in avanti nel gioco. Soprattutto in ricezione dove la squadra aveva finora latitato. A Verona non è bastato un Kovacevic strepitoso, autore di 27 punti per prolungare la striscia di vittorie. Ma per la squadra di Giuliani c’è poco tempo per festeggiare: perché già mercoledì si torna in campo sul difficile campo di Molfetta.

LPR VOLLEY PIACENZA – CALZEDONIA VERONA = 3-2 (25-23 21-25 25-18 20-25 17-15)

Lpr: Hirrizuelo 7, Hernandez 25, Alletti 9, Tencati 2, Marshall 16, Clevenot 7, Manià (libero 37%) 1, Cottarelli, Papi 5, Zlatanov, Yosifov 6, Parodi (libero), Tzioumakas, all. Giuliani

Calzedonia: Baranowicz 1, Djuric 9, Zingel 15, Anzani 10, Kovacevic 27, Ferreira 18, Giovi (libero 48%), Paolucci, Lecat, Holt, Frigo, Mengozzi, Stern all. Giani

Arbitri: Cesare – La Micela Durata set: 27’ 31’ 23’ 25’ 25’ tot.2h11’
Spettatori: 2.648 Incasso: 16.182 euro

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Foto Gallery Piacenza Sport