FIFA 23, tutto quello che dovete sapere sull’ultimo gioco di EA Sports

Di Andrea Peroni 25 Luglio 2022

Vai alla pagina principale di Gaming

Come da programma, Electronic Arts ha alzato il sipario su FIFA 23, la nuovissima esperienza calcistica per tutti i videogiocatori in arrivo il 30 settembre su PlayStation, Xbox, Stadia e PC. Per l’azienda americana, che a breve dovrebbe inoltre rivelare il rilancio della storica serie Skate, si tratterà dell’ultimo videogioco in collaborazione con FIFA. In primavera, infatti, EA e l’azienda che controlla il calcio mondiale hanno annunciato un divorzio consensuale, che si concretizzerà ufficialmente a partire dal prossimo anno.

Ciò non significa però che i giocatori resteranno a bocca asciutta quest’anno, anzi. Di fronte a una concorrenza sempre più agguerrita e numerosa, con eFootball che stringe nuove partnership e gli inediti UFL e Goals in arrivo probabilmente entro fine anno, EA Sports non si adagia sugli allori e rilancia con quello che forse è il capitolo più grande, in termini contenutistici, della serie che l’anno prossimo festeggerà ben 30 anni dall’uscita del suo primo esponente, lo storico FIFA International Soccer – o FIFA 94, che dir si voglia.

Affiancando le ormai classiche modalità Ultimate Team, Divisioni, Pro Club e Carriera, che secondo voci di corridoio vedrà l’implementazione di una più profonda componente gestionale, FIFA 23 proporrà alcune importanti novità tra tornei e campionati disponibili, con alcune sorprese. Oltre alla prevedibile World Cup Qatar 2022, EA Sports ha infatti annunciato l’inclusione della Coppa del Mondo femminile Australia e Nuova Zelanda 2023, oltre alla Barclays Women’s Super League e la Division 1 Arkema francese, a conferma di quanto Electronic Arts voglia spingere il sempre più crescente fenomeno del calcio femminile. La società americana ha ottenuto i diritti dei due prestigiosi campionati, e ha inoltre scelto Samantha Kerr, calciatrice australiana del Chelsea, come prima donna nella storia del brand che presterà il suo volto alla copertina del gioco affiancando la stella del PSG Kylian Mbappé.

 

“Sono lieto che la Barclays Women’s Super League sia una delle prime competizioni femminili di club a comparire in EA SPORTS FIFA 23, con la franchigia che ha storicamente una delle comunità di gioco più grandi e più impegnate al mondo”, ha dichiarato Navin Singh, direttore commerciale della English Football Association. “L’ulteriore visibilità che un marchio globale come EA SPORTS offrirà al nostro campionato, alle squadre e ai giocatori non può essere sottovalutata. Questo sostiene la nostra ambizione di accelerare la crescita del gioco femminile in Inghilterra e sottolinea il nostro impegno ad aprire la Barclays Women’s Super League e a renderla ancora più accessibile a nuovi spettatori in tutto il mondo”.

L’ingresso delle due divisioni porterà FIFA 23 a includere più di 19.000 giocatori, con oltre 700 squadre e più di 30 campionati, per uno dei capitoli più impressionanti della storia del

brand. La conclusione della partnership con FIFA non ha quindi frenato le ambizioni di EA, che anzi hanno promosso, e mostrato nel reveal trailer, il nuovissimo motore Hypermotion 2, versione migliorata del precedente engine che permette movimenti più realistici, fluidi e precisi di giocatori e pallone. Si tratta di una novità che, sfortunatamente, si limiterà ai sistemi di nuova generazione PlayStation 5, Xbox Series X/S, Stadia e PC, dovendo sfruttare potenze di calcolo ben più elevate di quelle che le console di vecchia generazione possono sostenere.

 

 

L’esperienza di FIFA 23, dunque, promette faville, e in attesa delle nuove informazioni che certamente arriveranno nel corso dei mesi che separano dall’uscita del gioco, gli utenti sul web hanno già fatto capire di aver apprezzato le novità di quello che sarà il canto del cigno di una collaborazione andata avanti per quasi trent’anni. Per salutare e ringraziare tutti i fan, il gioco implementerà inoltre una funzione altamente richiesta negli anni, e sperimentata recentemente: FIFA 23 supporterà infatti il cross-play, sistema che consente cioè ai giocatori di differenti piattaforme, ma della stessa generazione, di giocare insieme nello stesso momento. Per quest’ultimo capitolo, FIFA si adatta quindi ai sistemi già adottati da altri grandi brand come Fortnite e Call of Duty, e i giocatori ringraziano.

FIFA 23 sarà disponibile dal 30 settembre su PS5, PS4 Xbox Series X|S, Xbox One, Stadia e PC. Sono state inoltre aperte le prenotazioni della speciale FIFA 23 Ultimate Edition, che consentirà un accesso anticipato al 27 settembre.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà