Da Selva di Ferriere al Lago Nero: le più belle escursioni su ScopriPiacenza.it

28 Luglio 2021

Monte e Lago Nero

È la zona più alta del Piacentino, e anche una delle più frequentate dagli escursionisti che, per accedere al bacino, hanno a disposizione almeno tre sentieri segnalati.

Tra i luoghi messi in vetrina dal nuovo portale turistico ScopriPiacenza.it, promosso da Editoriale Libertà, c’è anche il percorso che da Selva di Ferriere conduce al Monte Bue e al Lago Nero.

Nella speciale sezione di ScopriPiacenza.it dedicata all’escursionismo, sono infatti riportati gli itinerari più belli della nostra provincia in tutte e quattro le valli. Una sezione tutta da scoprire ed esplorare.

SCOPRI L’ITINERARIO

PRESENTAZIONE – Maggiore per estensione tra i laghi naturali della nostra provincia, con una forma vagamente ovale di 190 x 100 m e profondo 2,5 m, il Lago Nero è ubicato in una conca racchiusa tra il Monte Nero, da cui il nome, e il Monte Bue. È la zona più alta del Piacentino, e anche una delle più frequentate dagli escursionisti che, per accedere al bacino, hanno a disposizione almeno tre sentieri segnalati. Le pendici del Monte Nero, che digradano fino allo specchio d’acqua, ospitano, fra le molte specie vegetali, anche il pino mugo, del quale questo è l’unico insediamento nell’Appennino settentrionale. L’itinerario scelto è volutamente allungato dall’ascesa al Monte Bue, non necessaria a chi vuole soltanto trascorrere la giornata in riva al lago, ma consigliabile a chi, con un moderato sforzo aggiuntivo, vuole ammirare il panorama che si domina dai 1.771 m della vetta: a fondo valle è Santo Stefano, poi lo sguardo corre dal vicino Maggiorasca a vallate liguri a perdita d’occhio, alla Val Boreca, alla catena del Crociglia e del Carevolo fino all’Aserei e all’Osero. E, gradita sorpresa, se la giornata è propizia si può vedere un’ampia fetta di mare.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà