Piacenza

Chiude lo Spizzico di Borgofaxhall, i 15 dipendenti a rischio licenziamento

17 ottobre 2012

Lo Spizzico di Borgofaxhall chiuderà entro la fine dell’anno

Brutte notizie per le 15 dipendenti dello Spizzico di Borgofaxhall: la proprietà, ossia in gruppo Autogrill, ha avviato una procedura per licenziare tutto il personale, dovuta alla decisione di chiudere definitivamente il punto vendita entro la fine dell’anno.
Un destino identico a quello toccato solo pochi mesi fa allo spazio Autogrill di un altro centro commerciale cittadino.
I motivi sono essenzialmente economici, legati sia al bilancio del punto vendita, sia alle spese per l’affitto dei locali. Autogrill ha deciso che nella nostra provincia vuole tenere aperti solo gli spazi lungo le autostrade, molto più redditizi.
I sindacati di categoria hanno immediatamente richiesto un incontro alla dirigenza per discutere dei 15 licenziamenti, sperando che si possa ripetere la stessa operazione fatta con l’altro negozio piacentino: allora il personale fu ricollocato proprio negli Autogrill autostradali, un lavoro con modalità e turni differenti, ma sicuramente un’alternativa migliore di rimanere a casa disoccupati.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza