Piacenza

Immobili demaniali da valorizzare. Esperti in visita a Piacenza

15 novembre 2012

Gli immobili del centro storico di proprietà del Demanio sotto la lente di ingrandimento di un gruppo di esperti che questa mattina sono arrivati in città da Roma e Bologna per visionare le condizioni dei dodici edifici inseriti nell’accordo di valorizzazione firmato a settembre nella Capitale dal sindaco Paolo Dosi e da Francesco Scalera, direttore dell’Agenzia del Demanio. L’obiettivo è quello di avviare dei progetti di valorizzazione assieme al comune di Piacenza. Il team ha visitato la Caserma Alfieri di via delle Benedettine, la caserma Pietro Cella (ex chiesa e convento Benedettine) di vicolo Buffalari, la caserma dal Verme di via Benedettine, l’ex chiesa di San Lorenzo in vicolo del Consiglio, Palazzo Madama (ex carcere) in vicolo del Consiglio, Palazzo Landi (tribunale) in via al Consiglio, il palazzo della Posta in via Roma, Palazzo Costa Ferrari in via Carducci, Palazzo Serafini in via Serafini, la caserma De Sonnaz (palazzo Scotti da Sarmato) in via del Castello e la caserma Cantore (la porzione est e l’ex chiesa di Sant’Agostino) in stradone Farnese.
E’ una giornata molto importante – ha sottolineato Silvio Bisotti assessore all’urbanistica del Comune – in quanto ha preso avvio ufficialmente il lavoro del tavolo tecnico costituito da Comune e Demanio che si farà carico della valorizzazione degli immobili che occupano da secoli il centro storico della città . Le considerazioni sono state positive – ha aggiunto l’assessore – e presto prenderà forma un percorso di progettualità per capire le possibili destinazioni degli immobili demaniali nell’ambito del tessuto urbanistico a beneficio dei cittadini.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Economia e Politica Piacenza Video Gallery