Piacenza

Casino Mandelli, via libera ai lavori
Dosi: “Sosteniamo le imprese”

6 dicembre 2012

20121205-233618.jpg

Via libera ai lavori di ristrutturazione di Casino Mandelli, il complesso rurale di Le Mose che ospiterà la sede del Tecnopolo piacentino. Il Comune ha ricevuto la conferma formale del finanziamento regionale e contestualmente ha sottoscritto i contratti con le ditte vincitrici della gara di appalto, le piacentine Edilstrade Building e Cogni. Lavori consegnati, quindi, anche se prima di far partire le ruspe ci saranno alcuni passaggi da completare, come la realizzazione e la approvazione del progetto definitivo ed esecutivo.
Soddisfatti il sindaco Paolo Dosi e l’assessore Francesco Timpano: “Il Comune conferma la vicinanza alle imprese locali, appalti come questo hanno ricadute positive sul territorio a livello economico ed occupazionale. Aspettiamo che ne partano anche altri, da piazza Cittadella alla piscina, passando per la Cavallerizza”.
L’appalto aveva base d’asta di 8,3 milioni di euro, la cordata piacentina aveva vinto con 85,248 punti, uno sconto del 24 per cento sull’importo dei lavori soggetti a ribasso (pari a 4 milioni e 823 mila euro) e una riduzione del 98 per cento sull’importo della progettazione (pari a 20 mila euro). Su questo passaggio era stato necessario un approfondimento da parte della commissione aggiudicatrice, che alla fine aveva dato l’ok definitivo. I secondi classificati avevano fatto anche ricorso al Tar di Parma, che aveva dato ragione al Comune.
La struttura di Casino Mandelli ospiterà la sede del Tecnopolo (di cui fa parte anche il Leap, che ha casa nella ex centrale Levante), quella del Musp e i laboratori Rse (ex Cesi Ricerca).
Se l’iter riprenderà velocemente, tutto dovrebbe essere pronto nella seconda metà del 2014.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza