Piacenza

Cementirossi, istanza chiusa entro marzo. Idv: “Diventerà insalubre”

21 dicembre 2012

Cementirossi, il procedimento di valutazione di impatto ambientale non si ferma e si chiuderà entro marzo. La Provincia ha messo sotto alla lente di ingrandimento la richiesta di incrementare da 33mila a 75mila tonnellate le plastiche e gli pneumatici bruciati all’anno. «La procedura di valutazione di impatto ambientale ha lo scopo di valutare anche la compatibilità dell’intervento con la salute dei cittadini – ha detto il presidente della Provincia, Massimo Trespidi -; al momento, non è possibile anticipare l’esito della procedura stessa che, come detto, è stata da poco avviata e che certamente si baserà su una attenta, approfondita e interdisciplinare analisi e valutazione di tutti i dati».

«L’eventuale autorizzazione trasformerebbe il nostro territorio in uno dei principali e non invidiabili centri italiani di recupero energetico – ha commentato il consigliere provinciale Luigi Gazzola dell’Idv -, dal momento che l’enorme quantitativo corrisponde a circa il 40 per cento di tutti gli pneumatici raccolti e utilizzati come combustibile ogni anno. L’impianto industriale si classificherebbe come industria insalubre di prima categoria, a poche centinaia di metri dal centro di centro storico di Piacenza».

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE