Piacenza

Più differenzi, meno paghi: ecco il progetto. Sconti in bolletta dal 2014

3 gennaio 2013

La stazione ecologica in strada Valnure

Circa 300 chili di carta e cartone per risparmiare 15 euro, poco più di 35 chili di plastica per 10 euro di sconto.
Decolla il progetto “Più pesi, meno paghi” voluto dall’amministrazione comunale: nella stazione ecologica di strada Valnure, gestita da Iren, sarà installato un particolare sistema che consentirà di conteggiare l’esatta quantità del materiale differenziato conferito. I piacentini saranno quindi dotati di una tessera su cui saranno caricati i dati, ogni materiale fornirà dei punti che alla fine dell’anno si sommeranno e consentiranno di quantificare lo sconto, al massimo il 40 per cento della parte variabile della bolletta. Carta, cartone, ferro, lattine, legno, plastica, vetro e batterie esauste: ogni materiale avrà un punteggio differente, come stabilito nel 2008 dall’agenzia d’ambito.
Palazzo Mercanti ha stanziato nei giorni scorsi 65mila euro da riconoscere a Iren per l’allestimento della stazione ecologica, il debutto del sistema è previsto per il primo gennaio 2014. Un anno di tempo per preparare la struttura e soprattutto distribuire i badge. Con un’avvertenza: saranno i residenti nel Comune di Piacenza (e solo loro) a doverlo richiedere e poi a ritirarlo.
“Si tratterà di qualche decina di euro – commenta l’assessore Luigi Rabuffi – che di questi tempi comunque non si buttano via. Per noi è comunque fondamentale riconoscere lo sforzo delle tante famiglie piacentine che differenziano i rifiuti, trovando nuove forme per incrementare la raccolta di questo tipo”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza Video Gallery