Iren, Trespidi: “Non bastano più dichiarazioni e promesse generiche”

07 Febbraio 2013

A poche ore dalla conferenza stampa di Iren a Reggio Emilia, il presidente della Provincia di Piacenza e coordinatore del Consiglio locale di Atersir (Agenzia territoriale dell’Emilia Romagna per i servizi idrici e i rifiuti) Massimo Trespidi dichiara: “Prendo atto che delle affermazioni del presidente di Iren Spa Roberto Bazzano sull’avvio di possibili investimenti a beneficio del territorio piacentino. Investimenti che mancano da troppo tempo nonostante le promesse scritte nero su bianco all’interno del Piano d’ambito. Con assoluta franchezza vorrei sottolineare che non sono più sufficienti dichiarazioni e promesse generiche: il territorio piacentino da tempo si sente preso in giro dall’atteggiamento di Iren al punto da valutare la possibilità di intraprendere un’azione legale nei confronti della multiutility. Chiedo a questo punto di conoscere con precisione i numeri esatti riferiti agli investimenti previsti a bilancio e i tempi di esecuzione e realizzazione dei lavori”. “Ricordo – continua Trespidi – che il 21 novembre 2012 ho scritto, in qualità di presidente della Provincia e di coordinatore del Consiglio locale di Atersir e a nome dei 48 sindaci piacentini, un invito al presidente Bazzano a produrre un piano di recupero degli investimenti omessi e comunque dei ritardi accumulati nella realizzazione degli investimenti di implementazione e manutenzione delle reti idriche previsti nel dal vigente Piano d’ambito, che porti al recupero della morosità in un termine non superiore a due anni dalla data odierna. Da allora nessuna risposta ha fatto seguito alla mia lettera. Il territorio piacentino è stanco di aspettare i comodi di Iren”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà