Fondazione, l’esposto in Procura. Giglio-Scaravaggi: l’intervista doppia

23 Febbraio 2013

La Procura della Repubblica di Piacenza ha ricevuto l’esposto firmato da Giacomo Marazzi, presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, che nei giorni scorsi aveva avuto mandato dal consiglio di amministrazione di tutelare anche in sede giudiziaria l’ente di via Sant’Eufemia “dall’attacco denigratorio che mira a rovinarne l’immagine”. L’esposto, affidato all’avvocato Paolo Veneziani, chiede che l’autorità giudiziaria valuti “se siano ravvisabili profili di illiceità di qualsivoglia natura” nella serie di voci e illazioni (a partire dai documenti anonimi arrivati anche sui tavoli delle istituzioni) che sono circolate nelle scorse settimane e che descrivono una Fondazione “allo sbando, da commissariare”, in una situazione finanziaria “drammatica”. Tutto falso e soprattutto inaccettabile, secondo Marazzi. Nel testo consegnato alla Procura viene anche citato l’intervento con cui nei giorni scorsi Sergio Giglio aveva parlato di “minusvalenze milionarie” e investimenti “fortemente speculativi” da parte del cda di via Sant’Eufemia, un documento molto simile secondo l’esposto a uno di quelli anonimi finiti nel mirino.

GIGLIO-SCARAVAGGI, INTERVISTA DOPPIA – Giorni decisivi per il futuro della Fondazione di Piacenza e Vigevano, che sta entrando nella fase fondamentale per il rinnovo del presidente. Giacomo Marazzi, terminati due mandati consecutivi, il 4 marzo lascerà via Sant’Eufemia. In lizza per prendere il suo posto ci sono l’ex-presidente di Confindustria Sergio Giglio e l’ingegner Francesco Scaravaggi.
Telelibertà ha effettuato ai due sfidanti un’intervista doppia in cui spiegano la Fondazione che hanno in mente. Eccola:

© Copyright 2021 Editoriale Libertà