Imprese femminili, a Piacenza sono il 22,2%. Crescita nell’ultimo trimestre 2012

07 Marzo 2013

Sono 6.955 le imprese femminili registrate a Piacenza al termine del 2012. Secondo la Camera di commercio rappresentano il 22,2% delle imprese piacentine. Quest’incidenza si colloca in posizione intermedia rispetto a quella segnalata in regione (20,8%) e quella che appartiene all’Italia (23,5%). Le attività femminili si concentrano nel commercio (1.864) e nell’agricoltura (1.441), ma la loro presenza è significativa anche nel settore dei servizi alle imprese (807). In generale il settore nel quale la presenza femminile è più marcata in termini di incidenza percentuale – fatta eccezione per quello residuale identificato come Altri settori – è quello del turismo: 35 imprese su 100 sono a titolarità femminile. Circa un quarto delle attività vengono invece gestite da donne nei settori commercio, assicurazioni e credito, servizi alle imprese e agricoltura. Per contro la percentuale più bassa contraddistingue le costruzioni (5,7%). Passando l’esame ad un livello più strettamente congiunturale, nel corso dell’ultimo trimestre del 2012 le iscrizioni di imprese femminili a Piacenza sono state 99, il 15% in più di quelle registrate nel corso del terzo trimestre del 2012. Nel quarto trimestre del 2011 invece le iscrizioni erano state più alte del 10,8%. Suddividendo tali iscrizioni a livello di forma giuridica, 13 sono state relative a società di capitale, 16 a società di persone, 69 ad imprese individuali e solo 1 ad altre forme (cooperative).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà