La trilogia di Verdi al Municipale dal 6 aprile. Dirige Cristina Mazzavillani Muti

02 Aprile 2013


Approda dal 6 all’11 aprile al teatro Municipale di Piacenza la “Trilogia Popolare” (ossia Rigoletto, Trovatore e La Traviata) di Giuseppe Verdi diretta da Cristina Mazzavillani Muti e prodotta da Ravenna Festival in collaborazione con il Teatro Alighieri di Ravenna, la Fondazione Teatri di Piacenza e la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara.

Da sabato 6 a giovedì 11 aprile infatti sul palcoscenico del Teatro Municipale di Piacenza approderanno Rigoletto (6 aprile ore 20.30 per il Turno A e 9 aprile ore 20.30 per il Turno B), Trovatore (7 aprile ore 15.30 per il Turno A e 10 aprile ore 20.30 per il Turno B) e La Traviata (8 aprile ore 20.30 per il Turno A e 11 aprile ore 20.30 per il Turno B).

Il progetto, che vede protagonisti fra l’altro l’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” e il Coro Lirico Terre Verdiane del Teatro Municipale di Piacenza diretti rispettivamente dai maestri Nicola Paszkowski e da Corrado Casati, può contare anche sugli apporti importanti di Vincent Longuemare (light design), Alessandro Lai (costumi), Paolo Miccichè (visual design), Enrico Fedrigoli (immagini fotografiche), Alvise Vidolin (sound design), Italo Grassi (scene) e Roberto Mazzavillani (allestimento scenico).

“Si può dire che questo progetto sia il punto di arrivo di un lungo percorso, costruito negli anni, opera dopo opera, con un lavoro minuzioso di preparazione musicale, vocale, registica e attoriale – spiega al proposito la regista Mazzavillani Muti -, il risultato è un unico ingegnoso modello scenografico capace di scomporsi e ricomporsi in tre diverse scenografie, una sola e cangiante scatola scenica che riesce a esaltare l’inconfondibile unicità di ogni singola opera”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà