Spending review, il Comune dice addio a Palazzo Olivetti: presto via al trasloco

16 Aprile 2013

Palazzo Olivetti sul Pubblico Passeggio

Spending review, la giunta ha dato il via libera ai criteri che tutti i settori della macchina comunale dovranno seguire nella predisposizione del bilancio 2013 e per l’attività dei prossimi mesi. Sono sei le voci che compongono il piano di razionalizzazione presentato dall’assessore Pierangelo Romersi, linee di indirizzo che dovranno poi trovare la loro applicazione pratica nelle pieghe della manovra. Un effetto concreto lo si può già annunciare: il Comune abbandonerà progressivamente Palazzo Olivetti, sul Pubblico passeggio, e già entro la fine dell’estate potrebbe completarsi il trasloco dei dipendenti in piazza Cavalli o in viale Beverora. Un’indicazione che rientra nel punto legato alla riorganizzazione delle sedi, su cui però pende ancora l’incognita Palazzo Uffici, che proprio con la vendita degli altri immobili dovrebbe essere finanziato: se e dove verrà realizzato per il momento non si sa ancora, nonostante l’amministrazione si fosse impegnata a individuare la soluzione più adatta entro la fine dell’ottobre 2012.
Le linee di guida che indirizzeranno la razionalizzazione del Comune sono sei, oltre a quella legate alle sedi c’è la qualità della spesa (che dovrà essere ridotta senza però far abbassare il livello dei servizi, in particolare quelli sociali e per la cura della città), la riorganizzazione del personale, la revisione dei contratti a vantaggio dell’ente, le gare di appalto per ottenere risparmi sempre maggiori e infine la revisione dei debiti più costosi, in particolare dei mutui.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà