Imu, allarme del Comune: “Rischiamo una crisi di liquidità”

30 Aprile 2013

Pierangelo Romersi

La questione Imu agita già il neonato governo Letta e mette in ansia anche i Comuni. La decisione di rimandare il pagamento della prima rata di giugno, in attesa di definire il destino futuro dell’imposta, rischia di mandare in crisi di liquidità anche Palazzo Mercanti, che dalle sole prime case si aspettava un primo introito di 4,5 milioni di euro.
“Per il momento noi prepariamo il bilancio 2013 con la normativa “vecchia” – spiega l’assessore Pierangelo Romersi – in attesa delle eventuali novità. Se a giugno non arriverà la prima rata Imu anche noi, come tutti i Comuni d’Italia, rischiamo di andare in crisi di liquidità, sarà poi lo stesso governo a dover pensare ad adeguate forme di compensazione”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà