In coda 400 persone per sperare di lavorare nel Villaggio alpino

06 Maggio 2013

Una aspirante barista del Villaggio alpino

Quattrocento aspiranti camerieri in fila dal mattino presto e code anche di un’ora per sperare di ottenere uno dei 50 posti per lavorare al “Villaggio alpino” che occuperà il posteggio del Pubblico Passeggio nei giorni dell’adunata. Gli organizzatori avevano annunciato nei giorni scorsi di aver bisogno di personale locale per servire ai tavoli e dietro al bancone, piacentini e stranieri hanno risposto in massa, presentandosi a centinaia. Un “assalto” che aveva già caratterizzato il sito www.liberta.it che aveva annunciato la selezione.
Per tutti, la consegna del curriculum e un breve colloquio per spiegare le proprie competenze, sperando di essere richiamati e poter lavorare da giovedì a domenica sera: camerieri e baristi potrebbero arrivare anche a guadagnare 500 euro per i quattro giorni di lavoro, ovviamente dipenderà dalle ore in cui saranno impegnati. Una speranza per molti, in questo periodo di crisi.

La selezione è proseguita anche nel pomeriggio, domani avverrà la scrematura, da mercoledì i prescelti saranno chiamati.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà