Aumentano gli stranieri in Emilia Romagna: a Piacenza sono oltre il 18%

18 Maggio 2013


Aumentano i residenti stranieri in Emilia Romagna e Piacenza e Reggio Emilia sono i due comuni capoluogo con la maggiore incidenza di popolazione straniera sul totale, oggi oltre il 18%. Dati analizzati dalla commissione Statuto e regolamento e confermati dal nostro territorio provinciale: nel periodo tra il 2009 e il 2011, con un’incidenza degli stranieri del 14% Piacenza ha superato di oltre due punti percentuali la media regionale. Quasi un piacentino su 5 è immigrato e i numeri diventano ancor più significativi se si considerano i giovani: nel 2012 degli 849 neonati residenti, 329 appartengono a famiglie di residenti stranieri, pari al 38,8 per cento (in pratica, 4 su 10 non hanno origini italiane). La crescita degli stranieri è continua, anche se sta rallentando per il calo dell’indice di fecondità (vale a dire il numero di bambini che nascono da donne in età fertile) e per il progressivo invecchiamento anche di queste popolazioni. Secondo gli ultimi studi del Comune le provenienze più rappresentate sono Albania e nord Africa.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà