Sindaci a confronto sui problemi della SS 45. Rossi: “Serve gioco di squadra”

27 Maggio 2013

Le criticità della Statale 45 al centro del dibattito: si è riunita quest’oggi a Palazzo Garibaldi la commissione “Programmazione, sviluppo economico territoriale, politiche della montagna” presieduta da Giampaolo Maloberti. Ancora una volta si è parlato dei numerosi problemi che affliggono l’importante via di comunicazione della nostra Provincia. Presenti tutti quanti i sindaci coinvolti, che hanno così prodotto un documento condiviso da sottoporre all’onorevole Paola De Micheli e all’assessore regionale Paola Gazzolo, quindi ad Anas.
“L’incontro di oggi consente di fare un passo avanti – dice il presidente dell’amministrazione provinciale Massimo Trespidi – grazie al coinvolgimento della Regione. La Provincia intende confermare il proprio ruolo di coordinamento rispetto ai sindaci e ai comuni coinvolti. Si tratta di stabilire una graduatoria di urgenze”. Il problema è però sempre uno soltanto e cioè quello legato alle risorse sempre più scarse. Concetto sul quale si è soffermato Marco Rossi, primo cittadino di Bobbio.
“I finanziamenti sono sempre inferiori rispetto alle reali necessità – ha dichiarato il primo cittadino bobbiese -. E’ quindi indispensabile allocare in maniera efficace ciò di cui possiamo disporre. In questo senso è necessario un gioco di squadra ben coordinato tra tutte le istituzioni coinvolte”.
C’è poi chi, come Massimo Castelli, guarda al futuro evidenziando il ruolo fondamentale dell’arteria che attraversa la Valtrebbia: “In ottica Expo 2015, dobbiamo pensare la 45 come un corridoio verde che può garantire un ulteriore sviluppo turistico della vallata. Sono necessari interventi urgenti dunque per non lasciarci sfuggire l’opportunità”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà